Alessandro Cavagnari

politico italiano
Alessandro Cavagnari

Senatore del Regno d'Italia
Legislature XIII

Alessandro Cavagnari (Piacenza, 26 agosto 1801Genova, 4 gennaio 1892) è stato un politico italiano.

BiografiaModifica

Figlio di Pietro, fu giudice del Tribunale di Parma dal 1844 al 1848. In settembre del 1848 venne chiamato alla direzione della Sicurezza Pubblica e Polizia dal governo provvisorio austriaco. In febbraio dell'anno successivo volle essere esonerato da questo incarico avendo il governatore austriaco instaurato lo stato d'assedio e altre misure eccezionali, che egli non condivideva. Nel mese di marzo riebbe l'incarico, e fu anche nominato membro della Commissione di Governo.

In dicembre del 1850 fu vicepresidente del Tribunale Civile di Parma, nel 1854 vicepresidente della Corte d'Appello e nel 1855 Procuratore della Corte d'Appello. Quando Parma si unì all'Italia (1860) diventò Sostituto Procuratore Generale della Corte d'Appello di Parma e Modena. Nel 1864 si trasferì a Perugia quale Presidente di sezione di Corte d'Appello.

In novembre del 1876 fu eletto Senatore nella XIII legislatura del Regno d'Italia. In seguito fu assessore comunale a Genova. Fu insignito del titolo di Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia.

Anche il figlio Alfonso fu un protagonista della vita politica parmense nella seconda metà dell'Ottocento. Fu sindaco di Parma e deputato nella XIV Legislatura.

OnorificenzeModifica

  Grand'Ufficiale dell'Ordine della Corona d'Italia
  Commendatore dell'Ordine dei Santi Maurizio e Lazzaro

BibliografiaModifica

  • G.B. Janelli, Dizionario biografico dei Parmigiani illustri, Genova, Schenone, 1877

Collegamenti esterniModifica