Alianza País (Ecuador)

partito politico ecuadoregno
Alianza País
MOVER ECUADOR.jpg
PresidenteVacante
SegretarioRicardo Zambrano
StatoEcuador Ecuador
SedeAv. de los Shiris y Portugal, Quito
Fondazione3 aprile 2006
IdeologiaOggi:
Socialdemocrazia[1][2][3][4][5]
In passato:
Socialismo democratico[6]
Socialismo del XXI secolo
Populismo di sinistra
Nazionalismo di sinistra
Bolivarismo
CollocazioneOggi:
Centro[7][8]/Centro-sinistra[9]
In passato:
Sinistra
Affiliazione internazionaleForum di San Paolo
Seggi
40 / 137
TestataSomos PAIS
Organizzazione giovanileJuventudes Alianza Pais
Sito webwww.alianzapais.com.ec/

Alianza País (dallo spagnolo: Alleanza Paese), ufficialmente Movimiento Alianza País - Patria Altiva i Soberana (Movimento Alleanza Paese - Patria Orgogliosa e Sovrana), è un partito politico ecuadoriano di orientamento socialdemocratico e, in origine, socialista democratico[10], fondato nel 2006.

Logo propagandistico

La formazione fu lanciata a Quito come piattaforma politica a sostegno del progetto di rivoluzione civile ("Revolución Ciudadana") promosso da Rafael Correa, che ne è presidente fino al 2017, quando viene sostituito da Lenin Moreno.

Risultati elettoraliModifica

Elezione Seggi
Costituente 2007
80 / 130
Parlamentari 2009
59 / 124
Parlamentari 2013
100 / 137
Parlamentari 2017
74 / 137
Elezione Candidato Voti % Esito
Presidenziali 2006 I turno Rafael Correa 1.246.333 22,84 ✔️ Eletto
II turno 3.517.635 56,67
Presidenziali 2009 3.586.439 52,00
Presidenziali 2013 4.918.482 57,17
Presidenziali 2017 I turno Lenín Moreno 3.716.343 39,36
II turno 5.060.424 51,15

NoteModifica

  1. ^ Lenín Moreno’s new economic policy, in The Economist, 11 aprile 2019, ISSN 0013-0613 (WC · ACNP). URL consultato l'11 ottobre 2019.
  2. ^ Ecuador paralyzed by national strike as Moreno refuses to step down, The Guardian.
  3. ^ Moreno Is Breaking Ranks with the Correa Administration, Fair Observer, 10 settembre 2018. URL consultato il 9 ottobre 2019.
  4. ^ The Socialist Who Gave Up Julian Assange and Renounced Socialism, Bloomberg.
  5. ^ Lenín Moreno unpicks Ecuador’s leftwing legacy, The Financial Times. URL consultato il 9 ottobre 2019.
  6. ^ Ortiz-T., Pablo (2008), "Ecuador", The Indigenous World 2008, International Work Group for Indigenous Affairs, p. 147
  7. ^ https://www.aljazeera.com/programmes/talktojazeera/2019/01/lenin-moreno-establish-ideology-190103060748796.html
  8. ^ (EN) Oliver Stuenkel, Is Ecuador a Model for Post-Populist Democratic Recovery?, su carnegieendowment.org, Carnegie Endowment for International Peace, 11 luglio 2019. URL consultato l'11 ottobre 2019 (archiviato il 12 luglio 2019).
  9. ^ Dalla voce dedicata a Correa su treccani.it
  10. ^ Ortiz-T., Pablo (2008), "Ecuador", The Indigenous World 2008, International Work Group for Indigenous Affairs, p. 147

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN123518753 · LCCN (ENno2014158589 · WorldCat Identities (ENlccn-no2014158589