Apri il menu principale

Le ancelle del Bambin Gesù (in croato Služavke Malog Isusa) sono un istituto religioso femminile di diritto pontificio: le suore di questa congregazione pospongono al loro nome la sigla S.M.I.[1]

Cenni storiciModifica

 
Josip Stadler, fondatore della congregazione

Dopo la sua nomina ad arcivescovo di Sarajevo (1882), Josip Stadler aprì in città un ricovero per anziani e una casa per i bambini orfani e abbandonati: per il servizio in questi centri, il 24 ottobre 1890 Stadler fondò a Sarajevo una congregazione di suore, dette Ancelle del Bambin Gesù.[2]

Le religiose non avevano un abito speciale; i loro regolamenti erano basati sulla regola di sant'Agostino.[2] Presto le Ancelle del Bambin Gesù iniziarono a dedicarsi all'insegnamento: le loro scuole erano aperte anche ai non cattolici.[3]

Dopo la seconda guerra mondiale, i loro istituti in Jugoslavia furono nazionalizzati: alcune suore furono impiegate negli ospedali e nelle case di riposo; altre si dedicarono alla catechesi, alla visita agli ammalati, al servizio nelle parrocchie; altre aprirono case in Europa occidentale e Canada.[3]

Nel 1949 la casa madre e il noviziato furono trasferiti a Zagabria.[3]

Le loro costituzioni furono approvate dalla Santa Sede nel 1906 e definitivamente nel 1912.[2]

Attività e diffusioneModifica

Le suore si dedicano prevalentemente alla cura e all'assistenza agli orfani, all'infanzia abbandonata e agli anziani.[2]

Oltre che in Croazia, sono presenti in Belgio, Bosnia ed Erzegovina, Germania e Italia;[4] la sede generalizia è a Zagabria.[1]

Alla fine del 2008 la congregazione contava 388 religiose in 66 case.[1]

NoteModifica

  1. ^ a b c Ann. Pont. 2010, p. 1506.
  2. ^ a b c d M. Zovkić, DIP, vol. I (1974), col. 547.
  3. ^ a b c M. Zovkić, DIP, vol. I (1974), col. 548.
  4. ^ Kontakti, su ssmi.hr. URL consultato l'11 gennaio 2013.

BibliografiaModifica

  • Annuario pontificio per l'anno 2010, Libreria Editrice Vaticana, Città del Vaticano 2010. ISBN 978-88-209-8355-0.
  • Guerrino Pelliccia e Giancarlo Rocca (curr.), Dizionario degli istituti di perfezione (DIP), 10 voll., Edizioni paoline, Milano 1974-2003.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cattolicesimo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cattolicesimo