Apri il menu principale

Anilingus

stimolazione dell'ano di una persona attraverso l'uso della bocca
Anilingus
Due donne che praticano l'anilingus

Anilingus è il nome generico di varie pratiche sessuali umane che comportano il contatto della bocca con l'ano o con le regioni perianali. L'anilingus è perciò una pratica di sesso orale, e non coinvolge i genitali.

Indice

Il nomeModifica

Il termine Anilingus è un ibrido, coniato fondendo le voci della lingua latina anus (ano) e lingere (leccare).[1] Esiste anche la scrittura analingus[2] per analogia con analis (anale). Nel linguaggio comune si sono affermati anche i nomi inglesi rimming e rimjob.

La praticaModifica

 
Due donne che praticano l'anilingus: primo piano

L'anilingus può essere praticato da persone di entrambi i sessi. Negli esseri umani sono presenti in prossimità dell'ano terminazioni nervose simili a quelle rinvenibili negli organi genitali e nelle zone erogene. La stimolazione di queste terminazioni attraverso l'azione meccanica delle parti orali di un partner induce gratificazione a livello del sistema limbico. Al movimento delle labbra si unisce spesso quello della lingua, che a volte viene inserita fin dentro lo sfintere.

In molti casi l'anilingus fa parte dei preliminari alla penetrazione, in particolare al sesso anale vero e proprio. L'anilingus è associato talora alla coprofagia.

Una posizione alternativa tramite la quale si può praticare l'anilingus è il facesitting.

I rischi per la saluteModifica

Dal punto di vista sanitario, l'anilingus è ritenuto pericoloso per la presenza di batteri e virus nell'ano e nel retto che possono trasmettere numerose malattie infettive, nonché per il rischio di infezioni sessualmente trasmissibili come l'AIDS (nel caso in cui nell'orifizio anale siano presenti tracce di sangue dovute a patologie varie come emorroidi, polipi, ecc.).[3]

NoteModifica

  1. ^ Anilingus su thefreedictionary.com
  2. ^ (EN) Jordan Tate, The Contemporary Dictionary of Sexual Euphemisms, Macmillan, 9 gennaio 2007, pp. 8-9, 106, ISBN 978-1-4299-6965-9. URL consultato il 25 settembre 2013.
  3. ^ Rapporti sessuali e AIDS: come misurare il rischio, medicitalia.it. URL consultato il 23 gennaio 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica