Apri il menu principale

Anna Vissi

cantante cipriota
Anna Vissi
Άννα Βίσση
Anna Vissi 06102007 Amsterdam MM.jpg
Anna Vissi ad Amsterdam.
NazionalitàCipro Cipro
Grecia Grecia
GenereLaïkó
Pop
Dance
Entehno
Pop rock
Periodo di attività musicale1973 – in attività
EtichettaMinos, EMI Greece, CarVi, Sony Music Greece
Album pubblicati28
Sito ufficiale

Anna Vissi (in greco: Άννα Βίσση) (Larnaca, 20 dicembre 1957) è una cantante cipriota di origine cipriota greca, conosciuta soprattutto in Grecia a Cipro e negli Stati Uniti.

Anna Vissi ha venduto più di 4 milioni di dischi. Dal 1995 ha ricevuto 24 dischi di platino. Nel 2005 giunse al primo posto della classifica americana con la canzone "Call me", la versione inglese della sua canzone greca "Eisai Ise" che interpretò dal vivo nella cerimonia di chiusura delle Olimpiadi di Atene 2004.

Anna Vissi, nella sua carriera trentennale è la cantante greca che ha venduto il maggior numero di dischi. Nel 2000 il suo doppio album Kravgi ha ricevuto 7 dischi di platino.

I mass media parlano di lei come la Madonna greca e i suoi fans la chiamano "Thea" (dea).

Ha partecipato a tre edizioni dell'Eurovision Song Contest: nel 1980 per la Grecia con la canzone "Autostop" che giunse al 13º posto, nel 1982 per Cipro con il brano "Mono i agapi" ("Solo amore") che si piazzò in 5ª posizione, il miglior risultato di sempre per l'isola mediterranea fino al 2018, e di nuovo la Grecia nell'edizione casalinga del 2006, con la canzone "Everything" ("Tutto"), di cui ha scritto le parole, mentre la musica è stata composta dal suo ex-marito Nikos Karvelas, e con essa ha conquistato il 9º posto.

DiscografiaModifica

Album in grecoModifica

Album in ingleseModifica

SingoliModifica

  • 1997: Forgive Me This
  • 2000: Agapi Ypervoliki - 4х Platinum
  • 2000: Everything I Am - Platinum
  • 2004: Remixes 2004 - Gold
  • 2005: Call Me - Gold
  • 2006: Everything - Gold
  • 2012: Tiranniemai

DVDModifica

  • 2001: Anna Vissi: The Video Collection - Gold
  • 2005: Anna Vissi Live - Gold

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN52835931 · ISNI (EN0000 0000 1942 0567 · LCCN (ENn2010079734 · GND (DE131943340 · BNF (FRcb14034647m (data) · WorldCat Identities (ENn2010-079734