Larnaca

città sulla costa meridionale di Cipro
Larnaca
comune
(EL) Λάρνακα
Larnaca – Stemma
Larnaca – Veduta
Localizzazione
StatoCipro Cipro
DistrettoLarnaca
Amministrazione
SindacoAndreas Vyras (AKEL)
Territorio
Coordinate34°55′12″N 33°37′48″E / 34.92°N 33.63°E34.92; 33.63 (Larnaca)Coordinate: 34°55′12″N 33°37′48″E / 34.92°N 33.63°E34.92; 33.63 (Larnaca)
Altitudine26 m s.l.m.
Superficie31,73 km²
Abitanti51 468 (2015)
Densità1 622,06 ab./km²
Altre informazioni
Prefisso+357 24
Fuso orarioUTC+2
Cartografia
Mappa di localizzazione: Cipro
Larnaca
Larnaca
Sito istituzionale

Larnaca (in greco: Λάρνακα, Làrnaka; in turco: İskele) è una città di Cipro, capoluogo dell'omonimo distretto, posizionata sulla costa sud-orientale dell'isola. Anticamente nota con il nome di Cizio o Kition (in greco: Κίτιον), è la terza città di Cipro per popolazione dopo Nicosia e Limassol.

Geografia fisicaModifica

La città è posta sulla costa meridionale dell'isola di Cipro a poca distanza dal confine con lo Stato di Cipro del Nord e con l'enclave britannica di Dhekelia. Nella zona occidentale di Larnaca si trova un complesso di quattro laghi salati, di cui tre interconnessi, denominato lago salato di Larnaca.

ClimaModifica

Secondo la classificazione dei climi di Köppen Larnaca ha un clima Bsh, ossia semi-arido con estati particolarmente secche contrapposte a precipitazioni invernali relativamente basse.

Larnaca
1991-2005[1]
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic InvPriEst Aut
T. max. mediaC) 19,620,324,029,633,835,436,636,435,432,427,321,329,320,429,136,131,729,3
T. min. mediaC) 2,71,84,46,811,316,019,319,716,412,77,15,010,33,27,518,312,110,3
T. max. assolutaC) 2122,430,332,238,338,941,140,939,734,829,724,924,938,341,139,741,1
T. min. assolutaC) 0,4−1,32,42,08,912,516,917,512,410,42,60,6−1,32,012,52,6−1,3
Precipitazioni (mm) 77,640,934,417,78,82,70,60,47,113,853,194,5213,060,93,774,0351,6

Origini del nomeModifica

Il nome potrebbe derivare dal ritrovamento di diversi λάρνακες (làrnakes "tombe" o "sarcofagi") nell'area circostante. La città era conosciuta anche con i nomi antichi di Cizio e Scala (Σκάλα "scala"), proveniente dal nome del vecchio porto della città, distante pochi chilometri da Larnaca. Scala è oggi il nome di uno dei sobborghi della città.[senza fonte]

StoriaModifica

Età anticaModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Kition.
 
Il grande tempio di Cizio

La città fu verosimilmente fondata dai Micenei nel XIII secolo a.C.[2], venendo poi ricostruita dai Fenici intorno al 1000 a.C. dopo il collasso della civiltà micenea. I Fenici furono responsabili della costruzione di mura ciclopiche, templi e di un arsenale navale. Nei secoli successivi la città dipese dall'Impero assiro e dall'Impero persiano passando infine tra i domini dell'Egitto tolemaico. Intorno al 450 a.C. il generale ateniese Cimone, su ordine di Pericle, tentò di supportare la rivolta dell'isola contro l'Impero achemenide, cingendo d'assedio Cizio. Gli ateniesi tuttavia furono messi in fuga dal dilagare di un'epidemia in città che uccise lo stesso Cimone.[3]

In seguito a diversi terremoti che scossero l'isola nel 76, nel 322 e nel 342, la popolazione si spostò verso la costa meridionale ampliando il porto che andrà a costituire il principale nucleo abitato di Larnaca.

Secondo la tradizione ortodossa Lazzaro di Betania, dopo esser stato resuscitato da Gesù, fu mandato in esilio a Larnaca dove visse fino alla sua morte e venne ordinato come primo vescovo. Dopo la sua morte fu seppellito in città, ma quando l'imperatore bizantino Leone IV trovò le spoglie, nell'898, ordinò che fossero portate a Costantinopoli, e per ricompensare la città ordinò la costruzione della chiesa. Le spoglie furono successivamente razziate durante l'assedio di Costantinopoli del 1204 (durante la quarta crociata) e portate a Marsiglia.

Età modernaModifica

 
Una strada di Larnaca nel 1878

La città, che divenne nota con il nome di Scala (in greco: Σκάλα), fu conquistata dall'Impero ottomano nel XVI secolo.

Con l'invasione turca di Cipro del 1974, il porto di Larnaca fu ampliato per sostituire quello di Famagosta, ricaduto nel territorio rivendicato da Cipro del Nord, e dopo la dismissione dell'aeroporto internazionale di Nicosia, quello di Larnaca è divenuto il principale scalo aeroportuale dell'isola.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Memoriale del genocidio armeno

Architetture religioseModifica

Architetture militariModifica

MemorialiModifica

  • Busto di Cimone, che sembra esser morto a Cizio, reca l'iscrizione: "Kαι νεκρός ενίκα" (Eroico anche nella morte)
  • Busto di Zenone, nativo di Cizio
  • Memoriale del genocidio armeno

Infrastrutture e trasportiModifica

A pochi chilometri dalla città si trovano l'Aeroporto Internazionale di Larnaca (il maggiore della nazione) e il porto di Larnaca.

Il trasporto pubblico locale è operato dalla Cyprus By Bus.[4]

SportModifica

La città è ben nota per ospitare spesso i ritiri delle società calcistiche, in particolare della Dinamo Mosca. L'AEK Larnaca è una delle principali squadre calcistiche della nazione, così come l'AEK Larnaca BC lo è nella pallacanestro.

AmministrazioneModifica

Suddivisioni amministrativeModifica

Larnaca è suddivisa in 4 quartieri: Skala, Prodromos, Faneromeni, Drosia, Kamares, Vergina e Agioi Anargyroi.

GemellaggiModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Climatological Data 1991-2005, su moa.gov.cy. URL consultato l'8 luglio 2020.
  2. ^ (EN) Larnaca, su Enciclopedia Britannica. URL consultato l'8 luglio 2020.
  3. ^ Elena Pastorio, Storia Greca. Lineamenti essenziali, p. 95, ISBN 978-88-323-6028-8.
  4. ^ Larnaca Buses, su www.cyprusbybus.com. URL consultato l'11 ottobre 2018.
  5. ^ (ES) Comunicado de Prensa: Se llevan a cabo gestiones para realizar hermanamiento entre Lárnaca y Acapulco (PDF), su mfa.gov.cy.
  6. ^ Bratislava City - Twin Towns, 2003-2008 Bratislava-City.sk. URL consultato il 26 ottobre 2008 (archiviato dall'url originale il 28 luglio 2013).
  7. ^ (EL) CENTRAL UNION OF MUNICIPALITIES & COMMUNITIES OF GREECE (PDF), su kedke.gr.
  8. ^ (EN) Twinnings, su www.larnaka.org.cy. URL consultato l'11 ottobre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN153667793 · BNF (FRcb11954948b (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n85090991
  Portale Cipro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Cipro