Anna Walentynowicz

sindacalista polacca

Anna Walentynowicz (Анна Валентинович; Rivne, 15 agosto 1929Smolensk, 10 aprile 2010) è stata una sindacalista polacca.

Anna Walentynowicz
3 maggio 2006: Walentynowicz riceve dalle mani del presidente polacco Lech Kaczyński l'onorificenza dell'Aquila Bianca
Targa per Anna Walentynowicz sulla casa, in cui ha vissuto fino alla morte.

BiografiaModifica

Nativa di una città dell'Ucraina occidentale, allora in Polonia, ha avuto una parte di rilievo nei mutamenti sociali e sindacali intervenuti nel suo paese durante gli anni 1980 che hanno portato alla creazione del movimento sindacale e politico di Solidarność. Di tale movimento è diventata poi un'esponente di spicco. È stata membro dell'Unione professionale libera (Wolnych Związków Zawodowych) e Cavaliere dell'Ordine dell'Aquila Bianca. Alla sua figura sono stati dedicati quattro film.

Era tra le persone che il 10 aprile 2010 si stavano recando alla commemorazione del massacro di Katyn' a bordo[1] del Tupolev Tu-154, che trasportava il Presidente della Polonia Lech Kaczyński, insieme alla moglie Maria e altre persone, tra cui moltissimi importanti esponenti della vita politica, economica e militare polacca. L'aereo si è schiantato in fase di atterraggio presso la base aerea di Smolensk, in Russia, uccidendo tutti i 96 passeggeri.

Bibliografia originaleModifica

  • (Cień przyszłości, 1993)[2]

OnorificenzeModifica

  Dama dell'Ordine dell'Aquila Bianca
— 3 maggio 2006
  Truman-Reagan Medal of Freedom
— 13 dicembre 2005
  Croce d'oro al merito
— 1966
  Croce d'argento al merito
— 1961
  Croce di bronzo al merito (2)
— 1953 e 1957
  Croce della Lotta per la Solidarietà
— 2010

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN69218698 · ISNI (EN0000 0000 7846 5001 · LCCN (ENno2006131665 · GND (DE119251760 · BNF (FRcb15065009d (data) · NDL (ENJA001102477 · WorldCat Identities (ENlccn-no2006131665
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie