Smolensk

città della Russia
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Smolensk (disambigua).
Smolensk
località abitata
Смоленск
Smolensk – Stemma Smolensk – Bandiera
Smolensk – Veduta
Localizzazione
StatoRussia Russia
Circondario federaleCentrale
Soggetto federaleFlag of Smolensk oblast.svg Smolensk
RajonNon presente
Amministrazione
SindacoNikolaj Nikolaevič Alašeev
Data di istituzione863
Territorio
Coordinate54°47′N 32°03′E / 54.783333°N 32.05°E54.783333; 32.05 (Smolensk)Coordinate: 54°47′N 32°03′E / 54.783333°N 32.05°E54.783333; 32.05 (Smolensk)
Altitudine240 m s.l.m.
Superficie166,35 km²
Abitanti326 861[1] (2010)
Densità1 964,9 ab./km²
Altre informazioni
Cod. postale214ХХХ
Prefisso4812
Fuso orarioUTC+3
Cartografia
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Smolensk
Smolensk
Sito istituzionale

Smolensk (in russo: Смоленск?) è una città di 326.861 abitanti della Russia europea, situata sul fiume Dnepr, capoluogo dell'omonima Oblast', 362 km a sudovest di Mosca. Oggi Smolensk è un discreto centro industriale, specializzato nei comparti elettronico e tessile.

Vista di Smolensk nel 1912.

Geografia fisicaModifica

TerritorioModifica

ClimaModifica

[2]

StoriaModifica

Citata in documenti che risalgono all'862, Smolensk è una delle più antiche città russe. Fu capitale del Principato di Smolensk nel Medioevo, poi degli assedi, tra i quali va ricordato quello conosciuto come Difesa di Smolensk, durato 20 mesi dal 1609 al 1611. Conquistata allora dai polacchi, fece parte della Confederazione polacco-lituana. In questo periodo la città era capoluogo del voivodato di Smoleńsk; furono erette un'arcieparchia cattolica di rito bizantino, nel 1625 e una diocesi di rito romano, nel 1636. Nel 1654 fu riconquistata dai russi. Durante l'Impero russo, fu capoluogo del Governatorato di Smolensk.

Nella sua lunga storia fu distrutta parecchie volte, specialmente durante la campagna di Russia di Napoleone Bonaparte, in cui vi si combatté la battaglia di Smolensk, e l'avanzata dell'esercito tedesco durante la seconda guerra mondiale (conosciuta in Russia come grande guerra patriottica). Non lontano da qui vi fu l'operazione Spark ovvero un tentativo tedesco di attentare alla vita di Adolf Hitler mediante l'utilizzo di un ordigno composto da due bottiglie di Cointreau caricate sul suo aereo, che fallì.[3]

Il 10 aprile 2010, durante la fase di atterraggio, l'aeroplano che trasportava il presidente della Polonia Lech Kaczyński, la moglie e altri importanti funzionari statali polacchi, precipitò causandone la morte.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Edifici religiosiModifica

La città è dominata dalla cattedrale della Dormizione della Santissima Madre di Dio, edifico costruito in stile barocco russo fra il 1677 e il 1772 sul luogo di una preesistente cattedrale del XII secolo. L'edificio ospitava fino al 1941 l'icona della Madonna di Smolensk, ritenuta miracolosa e andata dispersa durante la Seconda guerra mondiale.

SocietàModifica

Evoluzione demograficaModifica

[4]

Infrastrutture e trasportiModifica

AmministrazioneModifica

GemellaggiModifica

OnorificenzeModifica

  Città eroina
— 6 maggio 1985
  Ordine di Lenin
— 6 maggio 1985
  Ordine della Guerra patriottica di I Classe

NoteModifica

  1. ^ (RU) Popolazione di tutta la Russia, su gks.ru. URL consultato il 15 agosto 2012.
  2. ^ WorldClimate.com
  3. ^ Claude-Paul Pajard, I grandi segreti della Seconda guerra mondiale, Dossier 1, ed. Ferni
  4. ^ mojgorod.ru

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica


  Città dell'Oblast' di Smolensk  
Capoluogo: Smolensk

Demidov | Desnogorsk | Dorogobuž | Duchovščina | El'nja | Gagarin | Jarcevo | Počinok | Roslavl' | Rudnja | Safonovo | Syčëvka | Veliž | Vjaz'ma

Controllo di autoritàVIAF (EN154772921 · LCCN (ENn80145688 · GND (DE4104771-0 · WorldCat Identities (ENlccn-n80145688
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia