Apri il menu principale
Arcieparchia di Tellicherry
Archieparchia Tellicherriensis
Chiesa siro-malabarese
St.Joseph Cathedral.jpg
Diocesi suffraganee
Belthangady, Bhadravathi, Mananthavady, Mandya, Thamarasserry
Arcieparca metropolita George Njaralakatt
Ausiliari Joseph Pamplany
Arcieparchi emeriti George Valiamattam
Sacerdoti 430 di cui 283 secolari e 147 regolari
659 battezzati per sacerdote
Religiosi 402 uomini, 1.872 donne
Abitanti 3.620.000
Battezzati 283.395 (7,8% del totale)
Superficie 4.958 km² in India
Parrocchie 245
Erezione 31 dicembre 1953
Rito caldeo
Indirizzo P.O. Box 70, Thalassery-670101, Kerala, India
Sito web www.archdioceseoftellicherry.org
Dati dall'Annuario pontificio 2018 (ch · gc)
Chiesa cattolica in India

L'arcieparchia di Tellicherry (in latino: Archieparchia Tellicherriensis) è una sede metropolitana della Chiesa cattolica siro-malabarese in India. Nel 2017 contava 283.395 battezzati su 3.620.000 abitanti. È retta dall'arcieparca George Njaralakatt.

TerritorioModifica

L'arcieparchia comprende i distretti civili di Kannur e Kasaragod nel nord dello stato indiano del Kerala.

Sede arcieparchiale è la città di Thalassery (Tellicherry), dove si trova la cattedrale di San Giuseppe.

Il territorio è suddiviso in 245 parrocchie.

Provincia ecclesiasticaModifica

La provincia ecclesiastica di Tellicherry, istituita nel 1995, comprende le seguenti suffraganee:

StoriaModifica

L'eparchia di Tellicherry fu eretta il 31 dicembre 1953 con la bolla Ad Christi Ecclesiam di papa Pio XII, con giurisdizione sui fedeli di rito siriaco orientale residenti nella diocesi latina di Calicut. Originariamente era suffraganea dell'arcieparchia di Ernakulam (oggi arcieparchia di Ernakulam-Angamaly).

Il 29 aprile 1955 ha ampliato il proprio territorio estendendo la sua giurisdizione ai fedeli di rito siriaco orientale residenti nelle diocesi latine di Mangalore e di Mysore.[1]

Il 1º marzo 1973 e il 28 aprile 1986 cedette porzioni del suo territorio a vantaggio dell'erezione rispettivamente delle eparchie di Mananthavady (cui cedette ulteriore territorio il 4 dicembre 1975) e di Thamarasserry.

Il 18 maggio 1995 l'eparchia è stata elevata al rango di arcieparchia metropolitana con la bolla Spirituali bono di papa Giovanni Paolo II.

Il 24 aprile 1999 ha ceduto un'altra porzione di territorio a vantaggio dell'erezione dell'eparchia di Belthangady.

Cronotassi degli arcieparchiModifica

  • Sebastian Valloppilly † (16 ottobre 1955 - 18 febbraio 1989 ritirato)
  • George Valiamattam (18 febbraio 1989 - 29 agosto 2014 ritirato)
  • George Njaralakatt, dal 29 agosto 2014

StatisticheModifica

L'arcieparchia nel 2017 su una popolazione di 3.620.000 persone contava 283.395 battezzati, corrispondenti al 7,8% del totale.

anno popolazione sacerdoti diaconi religiosi parrocchie
battezzati totale % numero secolari regolari battezzati per sacerdote uomini donne
1970 263.635 12.000.000 2,2 242 190 52 1.089 74 530 151
1980 289.042 ? ? 225 182 43 1.284 56 1.050 209
1990 247.234 2.715.000 9,1 186 156 30 1.329 37 815 195
1999 306.256 3.500.000 8,8 296 212 84 1.034 174 1.806 232
2000 289.562 3.550.000 8,2 264 187 77 1.096 165 1.291 189
2001 295.200 3.600.000 8,2 267 202 65 1.105 154 1.588 189
2002 285.126 3.605.000 7,9 274 201 73 1.040 197 1.656 201
2003 278.804 3.605.000 7,7 268 199 69 1.040 168 1.392 207
2004 279.200 3.650.000 7,6 284 210 74 983 148 1.415 213
2009 307.500 3.758.000 8,2 381 251 130 807 353 2.032 233
2010 307.682 3.810.000 8,1 401 276 125 767 332 1.936 234
2014 302.007 3.550.000 8,5 424 280 144 712 430 1.752 245
2017 283.395 3.620.000 7,8 430 283 147 659 402 1.872 245

NoteModifica

  1. ^ Decreto Pro fidelibus, AAS 47 (1955), pp. 786-787.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica