Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando il nome proprio di persona maschile, vedi Arcadio (nome).
Arkadi
località
Αρκάδι
Arkadi – Veduta
Localizzazione
StatoGrecia Grecia
PeriferiaCreta
Unità perifericaRetimo
ComuneRetimo
Territorio
Coordinate35°21′N 24°34′E / 35.35°N 24.566667°E35.35; 24.566667 (Arkadi)Coordinate: 35°21′N 24°34′E / 35.35°N 24.566667°E35.35; 24.566667 (Arkadi)
Abitanti5 644 (2001)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+2
TargaPE
Cartografia
Mappa di localizzazione: Grecia
Arkadi
Arkadi

Arkadi (in greco: Αρκάδι) è un ex comune della Grecia nella periferia di Creta (unità periferica di Retimo) con 5.644 abitanti secondo i dati del censimento 2001.[1]

È stato soppresso a seguito della riforma amministrativa, detta Programma Callicrate, in vigore dal gennaio 2011[2] ed è ora compreso nel comune di Retimo.

Giuseppe Lorenzo Gatteri, L'olocausto di Moni Arkádi (Galleria Nazionale – Museo Alexandros Soutzos, Atene.

Nel monastero di Arkadi si svolse un episodio famoso della rivolta cretese contro gli ottomani: nel 1866, 943 greci, in maggioranza donne e bambini si rifugiarono nel monastero;[3] dopo tre giorni di battaglia, i greci fecero esplodere barili di polvere da sparo scegliendo di sacrificarsi piuttosto che arrendersi. L'episodio non fu risolutivo per l'insurrezione ma attrasse l'attenzione di tutto il mondo sulla situazione cretese.

NoteModifica

  1. ^ Censimento 2001 (XLS), su ypes.gr. URL consultato il 2 maggio 2011.
  2. ^ Programma Callicrate (PDF), su ypes.gr. URL consultato il 2 maggio 2011.
  3. ^ Theocharis Detorakis, Η Τουρκοκρατία στην Κρήτη ("Il dominio turco a Creta"). In Panagiotakis, Nikolaos M. Crete, History and Civilization (in greco) II. Vikelea Library, Association of Regional Associations of Regional Municipalities. p. 397.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN127338190 · GND (DE2062798-1 · WorldCat Identities (ENviaf-127338190
  Portale Grecia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Grecia