Apri il menu principale
Associazione Sportiva Hockey Lodi
Hockey su pista Roller hockey pictogram.svg
Aquilotti
Segni distintivi
Uniformi di gara
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Casa
Manica sinistra
Maglietta
Maglietta
Manica destra
Pantaloncini
Calzettoni
Trasferta
Colori sociali 600px Black background vertical HEX-FFFF00 HEX-FF0000 stripes.svg Nero, giallo e rosso
Dati societari
Città Lodi
Paese Italia Italia
Campionato n.a.
Fondazione 2005
Scioglimento 2009
Impianto PalaCastellotti
(2 655 posti)
Palmarès

L'Associazione Sportiva Hockey Lodi, meglio nota come ASH Lodi, è stata una società di hockey su pista della città di Lodi, attiva fra il 2005 e il 2009. I suoi colori sociali erano il nero, il giallo e il rosso.

Dopo aver conseguito due promozioni consecutive, di cui una per ripescaggio, la squadra prese parte al massimo campionato nazionale nella stagione 2007-2008, classificandosi al nono posto sotto la guida tecnica di Aldo Belli; la compagine fu successivamente retrocessa a tavolino in ultima posizione, a causa dell'inadempienza della società nei confronti degli obblighi in materia di attività giovanile[1].

Indice

StoriaModifica

CronistoriaModifica

Cronistoria dell'Associazione Sportiva Hockey Lodi
Ripescato in serie A2.
Rinuncia alla Serie A2 e riparte dalla Serie B.

StruttureModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: PalaCastellotti.

Il campo da gioco e da allenamento dell'ASH Lodi fu il PalaCastellotti, posto in località Faustina al pari di altre strutture sportive; l'impianto è intitolato al pilota automobilistico lodigiano Eugenio Castellotti, vincitore della Mille Miglia del 1956 con la Ferrari[3].

PalmarèsModifica

Competizioni nazionaliModifica

1 trofeo

2006-2007

StatisticheModifica

Partecipazioni ai campionatiModifica

Livello Categoria Partecipazioni Debutto Ultima stagione Totale
Serie A1 1 2007-2008 1
Serie A2 1 2006-2007 1
Serie B 2 2005-2006 2008-2009 2

NoteModifica

  1. ^ Campionato Serie A1 2007-2008, hockeypista.it. URL consultato il 1º ottobre 2015 (archiviato il 1º ottobre 2015).
  2. ^ L'ASH Lodi è stata retrocessa all'ultimo posto in classifica per inadempienza della società nei confronti degli obblighi in materia di attività giovanile.
  3. ^ PalaCastellotti, Amatori Wasken Lodi. URL consultato il 3 dicembre 2018 (archiviato il 24 aprile 2018).

BibliografiaModifica

  • Paolo Virdi, 50 minuti di gloria. Gli anni moderni dell'hockey pista. Volume 2, Lodi, Lodinotizie, 2013, ISBN 978-88-908803-1-5.

Voci correlateModifica