Apri il menu principale
Bad Nieuweschans
ex comune
Bad Nieuweschans – Stemma
Bad Nieuweschans – Veduta
Localizzazione
StatoPaesi Bassi Paesi Bassi
ProvinciaFlag Groningen.svg Groninga
Amministrazione
Data di soppressione1990
Territorio
Coordinate53°12′22″N 7°10′51″E / 53.206111°N 7.180833°E53.206111; 7.180833 (Bad Nieuweschans)Coordinate: 53°12′22″N 7°10′51″E / 53.206111°N 7.180833°E53.206111; 7.180833 (Bad Nieuweschans)
Abitanti
Altre informazioni
LingueOlandese, Gronings
Cod. postale9693
Prefisso(+31)
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Paesi Bassi
Bad Nieuweschans
Bad Nieuweschans
Bad Nieuweschans – Mappa
Bad Nieuweschans: edificio classificato come rijksmonument nell'Achterstraat
Bad Nieuweschans: edificio classificato come rijksmonument nella Voorstraat

Bad Nieuweschans (in Gronings: Nij Schaanze[1][2]; in tedesco: Bad Neuschanz[2]), conosciuta un tempo semplicemente come Nieuweschans [1][2][3][4][5] è una cittadina di circa 1.500 abitanti del nord-est dei Paesi Bassi, facente parte della provincia di Groninga e situata al confine con la Germania[1][5]; dal punto amministrativo, si tratta di un ex-comune[1][3][6], accorpato nel 1990 alla municipalità di Beerta[6], quindi nel 1991 alla municipalità di Reiderland[1][3][6] ed, infine, incluso dal 2010 della municipalità di Oldambt[1][3][6]. Ex-cittadella fortificata[1][2][3][4], è la località più orientale dei Paesi Bassi[1][5] e la prima località termale del Paese[3].

Fino al 2009 si chiamava solamente Nieuweschans[3]: in quell'anno fu aggiunto il termine bad per indicare che si tratta di una località termale[3] e il nome cambiò così ufficialmente in Bad Nieuweschans.

Geografia fisicaModifica

CollocazioneModifica

Bad Nieuweschans si trova nella parte centro-orientale della provincia di Groninga[5], a pochi chilometri a sud della costa che si affaccia sul Dollard[5] e al confine con il Land tedesco della Bassa Sassonia[5], a circa 15 km[7] ad est/nord-est di Winschoten e a circa 25 km[8] ad ovest/sud-ovest della città tedesca di Leer.

Suddivisione amministrativaModifica

Buurtschappen

StoriaModifica

La località fu sorse nel 1628, quando, nel corso della guerra degli ottant'anni, fu creata una fortificazione al confine tra Paesi Bassi e Germania, chiamata De Nieuwe- of Langeakkerschans e progettata da Matthijs van Voort.[1][2][4] Questa fortezza fu ampliata nel corso del XVII e XVIII secolo.[1]

Sin dalla prima metà del XVII secolo si era stabilita nella cittadella fortificata una comunità ebraica[4][9], formata in gran parte da tedeschi che avevano varcato il confine[9], tanto che nel 1813 la località ottenne lo status di "comune ebraico"[4]. Nel 1809 la località contava 25 persone di origine ebraica"[4], mentre nel 1841 ne contava 61"[4].

L'8 agosto 1860, fu stabilito tramite decreto reale che Nieuweschans dovette cessare di essere una città fortificata.[1] Per smantellare completamente le fortificazioni furono impiegati circa 35 anni.[1]

Nel corso della guerra mondiale, Nieuweschans, il 10 maggio 1940, Nieuweschas fu il luogo da cui i tedeschi iniziarono la propria invasione del nord dei Paesi Bassi.[1][2] La località fu liberata dalle truppe del Terzo Reich il 23 aprile 1945.[1]

Il 12 aprile 1950, Nieuweschans ottenne tramite decreto reale un nuovo stemma[1], mentre nel 1972 ottenne una propria bandiera[1].

Nel 1985 Nieuweschans divenne la prima località termale dei Paesi Bassi.[3]

StemmaModifica

Lo stemma di Bad Nieuweschans è di colore rosso con una corona in testa[6]: al suo interno, vi sono raffigurati un cannone e un leone[6]. Lo stemma simboleggia la fondazione di Nieuweschans come città fortificata.[6]

ArchitetturaModifica

Bad Nieuweschans vanta 47 edifici classificati come rijksmonumenten.[3]

Edifici d'interesseModifica

HoofdwachtModifica

Tra gli edifici storici di Bad Nieuweschans, figura la Hoofdwacht, edificio situato nella Hoofdstraat e risalente al 1631.[1]

SinagogaModifica

Altro edificio d'interesse è la sinagoga, risalente alla metà del XVII secolo.[4]

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q De geschiedenis van Nieuweschans su Natazen de Vries
  2. ^ a b c d e f Geschiedenis van Nieuweschans su Henri Floor.nl
  3. ^ a b c d e f g h i j k l Bad Nieuweschans su Plaatsengids
  4. ^ a b c d e f g h Nieuweschans su Groninger Archiven
  5. ^ a b c d e f Harmans, Gerard M.L. (a cura di), Olanda, Dorling Kindersley, London, 2005 - Mondadori, Milano, 2003, p. 279
  6. ^ a b c d e f g Nieuweschans su Nederlands Gemeentewapens
  7. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Winschoten a Nieuweschans
  8. ^ ViaMichelin.it: Itinerario da Nieuweschans a Leer
  9. ^ a b Nieuweschans su Joods Historisch Museum

Altri progettiModifica

  Portale Paesi Bassi: accedi alle voci di Wikipedia che parlano del Paesi Bassi