Baia della Dvina

La baia della Dvina, o golfo della Dvina (in russo: Двинская губа, Dvinskaja guba?) è una insenatura della costa artica della Russia europea; è una delle grandi baie nelle quali si articola la costa del mar Bianco. È separata dalla baia dell'Onega dall'omonima penisola.

Baia della Dvina
Река Солза в месте впадения в Двинское устье Белого моря.jpg
La foce del fiume Solza che si getta nella baia della Dvina.
Parte diMar Bianco
StatoRussia Russia
Circondario federaleNordoccidentale
Soggetto federaleOblast' di Arcangelo
RajonPrimorskij
Coordinate65°03′N 39°00′E / 65.05°N 39°E65.05; 39
Dimensioni
Lunghezza130 km
Larghezza93 km
Profondità massima120 m
Idrografia
Immissari principaliDvina settentrionale, Jaren'ga, Mud'juga, Nënoksa, Solza, Sjuz'ma, Bol'šaja Režma
IsoleJagry, Kumbyš, Ljasomin, Mud'jugskij
Insenaturebaia Unskaja
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Baia della Dvina
Baia della Dvina
White Sea map.png
Il Mar Bianco e le sue insenature.

Di forma grossolanamente rettangolare, leggermente aperta verso l'esterno, la baia ha una lunghezza di 130 chilometri e una larghezza media di 93; poco profonda, raggiunge una profondità massima di 120 metri nella sezione nordoccidentale.[1]

Vi sfocia la Dvina Settentrionale, fiume dal quale l'insenatura ha preso il nome; nella zona di foce, a breve distanza dalla costa, sorgono le importanti città di Arcangelo e Severodvinsk.

NoteModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN315135718 · GND (DE4758150-5