Apri il menu principale
Batticuore
Batticuore.png
Titolo originaleMáximo corazón
PaeseArgentina
Anno2002-2003
Formatoserial TV
Generetelenovela
Stagioni1
Puntate139
Durata50 min circa (puntata)
Lingua originalespagnolo
Crediti
RegiaHernán Abrahamnsohn
Gabriel De Ciancio
SoggettoClaudio Lacelli
Oscar Tabernise
Interpreti e personaggi
ProduttoreRodolfo Stoessel
Casa di produzioneTelefe
Prima visione
Prima TV originale
Dal26 agosto 2002
Al14 marzo 2003
Rete televisivaTelefe
Prima TV in italiano
Dal7 gennaio 2003
Al13 settembre 2003
Rete televisivaRete 4

Batticuore (Máximo corazón) è una telenovela argentina del 2002. In Italia è stata trasmessa dal 7 gennaio al 13 settembre 2003. La sigla italiana è cantata da Dennis Fantina.

TramaModifica

Massimo Martinelli (Gabriel Corrado) è sposato con Lucilla (Emilia Mazer). Sogna di avere sei figli e invecchiare con lei. Celebrando il primo anniversario di matrimonio, Lucilla però viene aggredita da dei delinquenti e uccisa. Tra tanto dolore, Massimo decide che il cuore di sua moglie continui a battere in un'altra persona. Autorizza la donazione e così il cuore di Lucilla viene trapiantato a Lorena (Valeria Bertuccelli) per la quale questo cuore è l'ultima possibilità di continuare a vivere. Un mese dopo, Lorena inizia a sperimentare nuove sensazioni, e questo la porta alla necessità di conoscere com'era la persona che le ha donato il suo cuore, e questa voglia la conduce fino ad incontrare Massimo. Un incontro fortuito, un gioco del destino si direbbe, che inizia con non poche difficoltà. Si conoscono per caso. I primi incontri sono duri. Da un lato entrambi sentono una forte attrazione, come se si conoscessero da tempo, dall'altra nessuno dei due vuole legarsi all'altro. Lorena infatti è sposata con Arturo Lopez Paz (Jorge Marrale), un pubblicista, e vuole essere fedele; Massimo, dopo la perdita della moglie, vuole vivere la sua vita senza più innamorarsi. Ma il destino alle volte gioca brutti scherzi e l'inizio di una storia dai mille risvolti sentimentali, diventa inevitabile.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione