Apri il menu principale

Beatrice di Vermandois

sovrana
Beatrice di Vermandois
Regina dei Franchi occidentali
In carica 922-923
Predecessore Eadgifu d'Inghilterra
Successore Emma di Francia
Altri titoli contessa di Parigi
marchesa di Neustria e
contessa di altre contee
Nascita 880 circa
Morte dopo il 26 marzo 931
Padre Erberto I di Vermandois
Madre Liutgarda de Morvois
Consorte di Roberto I
Figli Ugo il Grande e
Emma

Beatrice di Vermandois (880 circa – dopo il 26 marzo 931) fu, come moglie di Roberto I, contessa di Parigi, marchesa di Neustria, e poi regina dei Franchi occidentali.

OrigineModifica

Figlia secondogenita del conte di Vermandois, Erberto I (ca. 850907) (nipote del re d'Italia, Bernardo, a sua volta nipote di Carlo Magno) e della moglie Liutgarda o Berta de Morvois, di cui non si conoscono gli ascendenti[1]. Suo fratello maggiore, Erberto sarebbe divenuto anche suo genero, sposando Adele, la figliastra di Beatrice.

BiografiaModifica

Nell'897 circa, Beatrice fu data in moglie al fratello del re dei Franchi occidentali, Oddone[2], il conte di Parigi e Marchese di Neustria contro i Bretoni, Roberto[3](860[4] oppure 866[5]- 15 giugno 923), figlio maschio secondogenito del Marchese di Neustria contro i Bretoni, conte d'Angiò, di Auxerre e di Nevers, Roberto il Forte, della dinastia dei Robertingi, e della seconda (o terza) moglie, Adelaide d'Alsazia[6], come è indicato nelle Europäische Stammtafeln[7], vol II cap. 10 (non consultate).
Secondo lo storico francese Christian Settipani, questo matrimonio suggellò la pace, dell'897, tra i Robertingi ed i Vermandois[8], partigiani di Carlo il Semplice, dopo che il re Oddone, fratello di Roberto, aveva riconosciuto il carolingio come suo successore.

Dopo la morte di suo cognato, Oddone, avvenuta il 3 gennaio 898[9], i nobili, rispettando il patto dell'anno precedente accettarono come re, Carlo III il Semplice; anche suo marito, Roberto, che mantenne tutti i suoi possedimenti ed i suoi titoli, ne riconobbe la supremazia.

Beatrice divenne regina dei franchi occidentali, dopo che suo marito Roberto, che aveva guidato la rivolta contro il re Carlo III, il 22 giugno 922 era stato acclamato re ed il 30 giugno, secondo il cronista Flodoardo, era stato incoronato re a Reims, dall'arcivescovo di Sens, Gualtiero nella chiesa di San Remigio[10].
Roberto, nella battaglia che ne seguì ebbe la meglio[11], e Carlo III dovette fuggire in Lotaringia[11], ma perse la vita[11].
Dopo la morte di Roberto i Neustriani elessero re il genero di Beatrice, Rodolfo, Duca di Borgogna, che fu incoronato a Soissons, il 13 luglio e sua figlia Emma le successe come regina dei Franchi occidentali.

Della morte di Beatrice non si hanno notizie, si sa solamente che al 26 marzo 931, era ancora in vita, citata in un documento del figlio Ugo[12].

FigliModifica

Beatrice a Roberto diede due figli:

NoteModifica

BibliografiaModifica

Fonti primarieModifica

Letteratura storiograficaModifica

  • René Poupardin, I regni carolingi (840-918), in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1979, pp. 583–635
  • Louis Halphen, Francia: gli ultimi carolingi e l'ascesa di Ugo Capeto (888-987), in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1979, pp. 635–661
  • Allen Mayer, I vichinghi, in «Storia del mondo medievale», vol. II, 1979, pp. 734–769

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica