Bella Spewack

Bella Cohen, meglio nota come Bella Spewack (Bucarest, 25 marzo 1899Manhattan, 27 aprile 1990) è stata una librettista, sceneggiatrice e commediografa rumena naturalizzata statunitense.

BiografiaModifica

Bella Spewack, nata Cohen, nacque a Bucarest, la maggiore dei tre figli di una ragazza madre.[1] La famiglia Cohen si trasferì nel Lower East Side di Manhattan quando Bella era bambina e la ragazza frequentò la Washington Irving High School. Dopo il diploma lavorò come giornalista per il giornale socialista e pacifista The New York Call.[2] Al giornale lavorava anche Samuel Spewack, un reporter, con cui si sposò nel 1922. Poco dopo le nozze la coppia si trasferì a Mosca, dove i Spewack lavorarono come corrispondenti dall'estero per quattro anni. Tornati negli Stati Uniti, i Spewack debuttarono nel mondo dello spettacolo come commediografi e librettisti di musical a Broadway, dove debuttarono nel 1928 con la pièce The War Song, a cui seguirono Poppa nello stesso anno e Clear All Wires (1932), sulla loro esperienza moscovita. Successivamente i due collaborarono per le commedie Spring Song (1934), Boy Meets Girl (1935) e Miss Swan Expects (1939). Nel 1938 gli Spewack collaborarono con Cole Porter nel musical Leave It To Me!, tratto dalla loro commedia Clear All Wires.[3]

Nel 1941 scrisse con il marito e Leo McCarey la sceneggiatura del film Le mie due mogli, per cui ricevette una candidatura all'Oscar al miglior soggetto.[4] Nel 1949 ottenne il suo più grande successo con il musical Kiss Me, Kate, sempre di Cole Porter, che rimase in scena a Broadway per oltre due anni e mille repliche. Per il loro libretto del musical i coniugi vinsero il Tony Award; il musical è diventato uno dei classici del teatro musicale ed è stato riproposto più volte sulle scene di Broadway, del West End londinese e di tutto il mondo, oltre ad essere stato adattato in un film nel 1953.[5] Successivamente, le loro commedie The Golden State e My 3 Angels furono messe in scena a Broadway rispettivamente nel 1950 e nel 1953. Rimase sposata con Samuel Spewack fino alla sua morte nel 1971.

Filmografia parzialeModifica

CinemaModifica

TelevisioneModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Irene G. Dash, Shakespeare and the American Musical, Indiana University Press, 2010, ISBN 9780253354143. URL consultato il 29 giugno 2019.
  2. ^ (EN) Deborah Dash Moore, Urban Origins of American Judaism, University of Georgia Press, 2014, ISBN 9780820346823. URL consultato il 29 giugno 2019.
  3. ^ (EN) You're Sensational: Cole Porter in the 20's,'40's. & 50's, Indiana Historical Society, 1999. URL consultato il 29 giugno 2019.
  4. ^ (EN) Rosanne Welch, When Women Wrote Hollywood: Essays on Female Screenwriters in the Early Film Industry, McFarland, 13 giugno 2018, ISBN 9781476668871. URL consultato il 29 giugno 2019.
  5. ^ (EN) Dennis Hevesi, Bella Spewack, Author, 91, Dies; 'Kiss Me Kate' Is One of Her Hits, in The New York Times, 29 aprile 1990. URL consultato il 29 giugno 2019.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN35235608 · ISNI (EN0000 0000 8114 5690 · LCCN (ENn82047872 · GND (DE117493007 · BNF (FRcb12988590r (data) · BNE (ESXX1167733 (data) · NLA (EN35980276 · WorldCat Identities (ENlccn-n82047872