Apri il menu principale

Bianca Marroquín, all'anagrafe Bianca Pamela Marroquín Pérez (Matamoros, 15 gennaio 1976) è un'attrice, cantante e ballerina messicana.

Indice

BiografiaModifica

Fece il suo debutto sulle scene nel 1997 nella prima produzione messicana del musical La bella e la bestia, a cui seguirono altri ruoli nei musical Rent (1999-2001) e The Phantom of the Opera e Chicago, in cui interpretava la protagonista Roxie Hart. I produttori invitarono l'attrice a riprendere la parte di Roxie nella produzione di Broadway del musical con George Hamilton per cinque settimane nel 2003, al termine delle quali tornò a danzare in Chicago a Città del Messico e a recitare nella produzione messicana de I monologhi della vagina.[1] Successivamente, fu invitata a tornare a interpretare Roxie nel tour statunitense e canadese di Chicago, oltre a tornare a recitare la parte a Broadway in molteplici occasioni tra il 2006 ed il 2018.[2]

Nel 2009 tornò sulle scene messicane per interpretare Maria von Trapp nella prima nazionale di The Sound of Music in scena al Teatro de los Insurgentes di Città del Messico; ricoprì il ruolo per oltre cento repliche prima di tornare a recitare in Chicago negli Stati Uniti. Dal giugno al dicembre 2010 tornò a Broadway nel ruolo di Daniela nel musical candidato al Premio Pulitzer In the Heights di Lin Manuel Miranda. Dal 2010 al 2014 è stata giudice di Mira Quien Baila, la versione messicana di Ballando con le stelle, mentre nel 2012 ha interpretato l'eponima protagonista del musical Mary Poppins in scena nella capitale messicana.[3]

FilmografiaModifica

NoteModifica

  1. ^ (EN) Andrew Gans, Marroquin Replaces d'Amboise in Broadway's Chicago, su Playbill, Mon Dec 01 10:24:00 EST 2003. URL consultato il 26 maggio 2019.
  2. ^ (EN) Andrew Gans, Bianca Marroquín Returns to Broadway's Chicago, su Playbill, Mon Jan 22 16:52:46 EST 2018. URL consultato il 26 maggio 2019.
  3. ^ (ES) Bianca Marroquín dirá adiós a Mary Poppins, su El Informador :: Noticias de Jalisco, México, Deportes & Entretenimiento. URL consultato il 26 maggio 2019.

Collegamenti esterniModifica