Bonne-Nouvelle

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Bonne Nouvelle.
Bonne Nouvelle
Quartier de Bonne Nouvelle
Paris butte bonne nouvelle.jpg
La collina vista dalla porte Saint-Denis
StatoFrancia Francia
Regione  Île-de-France
Dipartimento75
CittàGrandes armes de la ville de Paris.svg Parigi
CircoscrizioneII arrondissement
Superficie0.282 km²
Abitanti9 595 ab. (1999)
Densità34 024,82 ab./km²

Il quartiere di Bonne-Nouvelle è l'ottavo quartiere amministrativo di Parigi e si trova nel II arrondissement.

LocalizzazioneModifica

 
I quartieri amministrativi del II arrondissement.

Il quartiere di Bonne-Nouvelle si trova su una bassa collina, chiamata nel XIII secolo Mons Superbus e nel XV Mont-Orgueil (da cui il nome della rue Montorgueil), nel XVII Butte-aux-Gravois e nel XIX Butte de Bonne-Nouvelle (dal nome della sua chiesa di Notre-Dame-de-Bonne-Nouvelle)[1]

La butte Bonne-Nouvelle è una collina d'immondizia, cioè essa proviene da un antico cumulo di sporcizie casalinghe che i parigini avevano l'abitudine di ammucchiare.[2]

Questa collina si trova al limite nord del II arrondissement: a sud del boulevard de Bonne-Nouvelle, la cima è attraversata dalla rue Beauregard (nome dovuto al panorama storico del luogo prima della costruzione di edifici elevati in altezza), da dove si può ridiscendere dalla rue des Degrés.

La superficie del quartiere è di 28,2 ettari[3].

StoriaModifica

La collina artificiale si è formata con l'ammasso d'immondizie dal X secolo fino alla fine del XVI; le rare vie vicine (la collina si trovava al di fuori di Parigi fino al XVII secolo, s'impregnavano di odori. [4] Gli scavi effettuati nel 1824 (ricostruzione della chiesa) hanno mostrato le stratificazioni su un'altezza di circa sedici metri ricoprente il suolo naturale.

Le antiche vie provenienti dai porti di pesca (le attuali rue Montorgueil, rue des Petits-Carreaux e rue Poissonnière), evitano la collina ad ovest e la rue Saint-Denis a est.

Nel XVII secolo vi furono erette alcune case che formarono il piccolo borgo Ville-Neuve-les-Gravois (o Villeneuve-les-Gravois), che comprendeva il feudo della Butte, ma questa collina si trovava proprio a nord della cinta medievale (rue d'Aboukir), vicinissima alla Porta di Saint Denis. Tutte le costruzioni furono rase al suolo nel novembre 1562 (all'inizio delle guerre di religione francesi), quando l'esercito protestante agli ordini del Condé e del Coligny, minacciò Parigi.

 
Il quartiere di Bonne-Nouvelle nel 1760 (Pianta di Vaugondy).

Nel 1566 nuove fortificazioni furono predisposte davanti alla collina, con un ampio bastione sul lato nord (il boulevard de Bonne-Nouvelle si trova nell'area dei fossati). Ma ciò non impedì che al momento dell'assedio di Parigi da parte di Enrico IV nel 1591, la Lega rasasse al suolo i mulini, le case e la chiesa (costruita nel 1563) che si trovavano sulla collina.

Nel 1624, Anna d'Austria posò la prima pietra d'una nuova chiesa. Nel 1680-1685 il bastione fu raso al suolo, i fossati colmati per lasciar posto al Nouveau-Cours (del quale il boulevard de Bonne-Nouvelle non è che un troncone).

Nel 1709, circa 15000 operai furono impiegati per l'abbassamento parziale della collina, principalmente con lo scopo di fornire lavoro dopo un inverno molto duro che portò la carestia. Nel 1823-1830 la chiesa fu ricostruita poiché vetusta.

DemografiaModifica

Popolazione storica del quartiere[3] :

Anno
(censimento nazionale)
Popolazione Densità
(ab. per km²)
Crescita
dopo l'ultimo
censimento
1860 39 316 139 418
1954 21 379 75 812 -45,6 %
1962 20 151 71 457 -5,7 %
1968 17 551 62 238 -12,9 %
1975 12 510 44 362 -28,7 %
1982 10 276 36 440 -17,9 %
1990 9 864 34 979 -4,0 %
1999 9 595 34 025 -2,7 %

Accesso ai mezzi pubbliciModifica

Le stazioni del métro più vicine sono:

NoteModifica

  1. ^ (FR) Alain Rustenholz, Les traversées de Paris, Evreux, Parigramme, 2006, p. 181, ISBN 2-84096-400-7..
  2. ^ (FR) Danielle Chadych e Dominique Leborgne, Atlas de Paris, Paris, Parigramme, 2011, p. 11, ISBN 978-2-84096-485-8..
  3. ^ a b (FR) Paris 1954–1999 – 2ème arrondissement, Dati statistici, popolazione, abitazioni, lavoro, Atelier parisien d'urbanisme, settembre 2005.
  4. ^ (FR) Jacques Hillairet, Connaissance du vieux Paris, Parigi, Les Éditions de Minuit, 1951, p. 255, ISBN 978-2-86930-648-6..

BibliografiaModifica

  Portale Parigi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Parigi