Bosforo orientale

Il Bosforo orientale (in russo: Босфор Восточный?, Bosfor Vostočnyj) è uno stretto del mar del Giappone situato all'interno del golfo di Pietro il Grande, in Russia. Si trova nel Territorio del Litorale (Circondario federale dell'Estremo Oriente) ed è ricompreso nella città di Vladivostok.

Bosforo orientale
Босфор Восточный.jpg
Parte diMar del Giappone
StatoRussia Russia
Circondario federaleEstremo Oriente
Soggetto federaleTerritorio del Litorale
Coordinate43°04′N 131°54′E / 43.066667°N 131.9°E43.066667; 131.9
Dimensioni
Lunghezzakm
Larghezza(minima) 0,8 km
Profondità massima50 m
Mappa di localizzazione: Federazione Russa
Bosforo orientale
Bosforo orientale

GeografiaModifica

Il Bosforo orientale separa la penisola di Murav'ëv-Amurskij dalle isole Russkij e Elena e collega le acque del golfo dell'Amur a quelle dell'Ussuri. Il confine occidentale dello stretto è costituito dalla linea che collega capo Tokarevskij, l'estremo punto meridionale della penisola di Škot (полуостров Шкота) dove si trova il faro Tokarevskij[1][2], a capo Larionov (мыс Ларионова)[3], sull'isola di Elena, ed è il punto più stretto del canale. Il confine orientale è disegnato dalla linea che congiunge capo Basargin (мыс Басаргина)[4] con l'isola di Skryplëv e capo Karazin (мыс Каразина), sull'isola Russkij. Lo stretto è lungo 9 km e solo 800 m nel punto minimo. La profondità massima è di 50 m.

Il Bosforo orientale è attraversato dal più lungo ponte strallato del mondo: il ponte dell'isola Russkij[5], inaugurato nel 2012, che va dalla penisola Nazimova[6] a capo Novosil'cev (мыс Новосильцев).

NoteModifica

  1. ^ МАЯК ТОКАРЕВСКОГО
  2. ^ Маяк Токаревский (Владивосток)
  3. ^ Mys Larionova
  4. ^ Prende il nome dall'ammiraglio e geografo Vladimir Grigor'evič Basargin [1]
  5. ^ Aperto il ponte sul Bosforo orientale a Vladivostok, su italian.ruvr.ru. URL consultato il 15 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 15 marzo 2014).
  6. ^ Полуостров Назимова

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Mappa K-52-12 - Rilevata nel 1972-83. Pubblicata nel 1990.
  Portale Russia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Russia