Apri il menu principale

Brownie (fotocamera)

macchina fotografica economica prodotta da Eastman Kodak
Kodak Brownie advert

La macchina fotografica Brownie era una fotocamera di lunga durata e poco costosa prodotta da Eastman Kodak. Rilasciata nel 1900,[1] introdusse la tipologia snapshot. Era una fotocamera a cassetta in cartoncino con una semplice lente che prendeva immagini quadrate da due pollici e 1/4 su una pellicola 117 film. Fu concepita e prodotta da Kodak roll films. Grazie alla sua semplicità e al suo basso costo di $1 (equivalente a $30 nel 2018) insieme al basso prezzo delle pellicole Kodak film, La fotocamera Brownie andò ben oltre gli obbiettivi di mercato. [citation needed]

Fu inventata da Frank A. Brownell.[2] Il nome proviene dai brownies (spirits in folklore) presenti nei cartoni animati Palmer Cox. Oltre le 150000 fotocamere furono vendute nel primo anno di produzione.[3] Il modello successivo, chiamato No. 2 Brownie prodotto nel 1901, realizzava foto più larghe: sia da 2 pollici e 1/4 sia da 3 pollici e 1/4 e costava solo $2. Riscosse un grande successo. [citation needed]

La Brownies era pensata per un mercato giovanile, il quale la Kodak voleva avvicinare maggiormente alla fotografia. Queste macchine erano comprate anche dai soldati di guerra. Proprio perché queste macchine erano onnipresenti, alcune fotografie iconiche furono scattate proprio con una Browinies.

Questa macchina fotografica ebbe un lungo periodo di popolarità, tanto che vennero prodotte anche delle varianti, come quella del 1930 versione Boy Scout. Nel 1940, Kodak rilasciò la 6-20 Flash Brownie,[3] prima fotocamera con un flash interamente prodotta da Kodak, utilizzando lampadine General Elettric. Nel 1957, la Kodak ha prodotto la Brownie Starflash, la prima fotocamera con un flash integrato.[3]

La Brownie 127 fu veramente popolare,[4] vendendo milioni di prodotti tra il 1952 e 1967. Era prodotta in bakelite con una semplice lente e una pellicola curva per compensare le mancanze della lente. Un altro modello famoso è stato il Brownie Cresta venduto tra il 1955 e il 1958. Usava una pellicola da 120 film e una lente a fuoco fisso lens.

In un articolo del 1940 per fotografi amatoriali pubblicato su Picture Post dal fotografo Bert Hardy,si affermava che non servissero macchine fotografiche costose per realizzare delle foto di qualità, infatti quest'ultimo con la Browines realizzò uno scatto molto accurato di due donne sedute su una ringhiera sopra il lungomare di Blackpool.[5]

L'ultima macchina fotografica Brownie prodotta è stata la Brownie II Camera, con una pellicola da 110 film, realizzata in Brasile per un solo anno nel 1986.

La Kodak Brownie numero 2 è una fotocamera fabbricata dalla Eastman Kodak Company dal 1901 al 1935.[3] Sono stati realizzati 5 modelli, dalla A alla F, ed è stata la prima fotocamera con pellicola da 120 film. Inoltre era sta progettata con un mirino e un'impugnatura.[6] La Brownie numero 2 offriva una scelta tra 3 materiali diversi: cartone, con costo di US$2.00, alluminio, con costo di US$2.75, e un modello colorato dal costo di US$2.50. Fu una macchina veramente popolare e conveniente, e ancora oggi viene utilizzata dai fotografi.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ List of Brownie models at George Eastman House Archiviato il April 2, 2016 Data nell'URL non combaciante: 2 aprile 2016 in Internet Archive.
  2. ^ (EN) United States Patent 725034, United States Patent and Trademark Office.
  3. ^ a b c d Todd Gustavson, 500 Cameras 170 years of photographic innovation, Sterling Signature, 2011, ISBN 978-1-4027-8086-8.
  4. ^ "Brownie 127"
  5. ^ Bert Hardy snapshot
  6. ^ Todd Gustavson, Camera A history of photography from Daguerreotype to Digital, Sterling Signature, 2009, ISBN 978-1-4027-5656-6.

BibliografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENsh85017267
  Portale Fotografia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di fotografia