Apri il menu principale

Bruno Arrigoni

allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo italiano
Bruno Arrigoni
Bruno Arrigoni Varese.jpg
Nazionalità Italia Italia
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Direttore sportivo
Allenatore
Squadra Varese
Ritirato 2007 - allenatore
Carriera
Giovanili
Canottieri Milano
Squadre di club
Canottieri Milano
Carriera da allenatore
Canottieri Milano(giov.)
1968-1969Villasanta
1969-1973Olimpia Milano(vice)
1973-1976Varese(vice)
1976-1977Alpe Bergamo
1977-1978FIAT
1978-1980Italia Italia
1983-1984Scaligera Verona
non conosciuta Pordenone
1985-1986Mens Sana Siena
Junior Casale
non conosciuta Mortara
199?-1990Petrarca
1990-1993Pall. Cantù(vice)
1993-1994Pall. Cantù16-30
1994-1995Pall. Cantù(vice)
1995Pall. Cantù0-1
1995-1996Pall. Cantù(vice)
1996-1997Varese(vice)
2000-2007Pall. Cantù(vice)
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Bruno Arrigoni (Milano, 30 ottobre 1945) è un ex cestista, allenatore di pallacanestro e dirigente sportivo italiano.

Indice

CarrieraModifica

AllenatoreModifica

Giocatore delle serie minori, fa il suo esordio da allenatore nella squadra in cui militava, la Società Canottieri Milano in serie D, alla fine degli anni sessanta. Nel 1969 viene chiamato alla Simmenthal Milano per allenare nel settore giovanile, conquistando per tre anni consecutivi il campionato nazionale di categoria. Con l'allontanamento di Sandro Gamba da Milano, Arrigoni segue l'allenatore alla Pallacanestro Varese, come suo vice in prima squadra, rimanendovi tre anni. In quel periodo con la Ignis Varese conquista due scudetti, una Coppa dei campioni e una Coppa Intercontinentale. Chiamato ad allenare la Celana Basket Bergamo in A2 nel 1977, vi rimane un anno.

L'esperienza successiva è nella pallacanestro femminile, guidando sia la Nazionale che la Sisport Fiat di Torino, dove conquisterà due scudetti consecutivi e una Coppa dei campioni.

Agli inizi degli anni ottanta, avendo chiuso il settore agonistico della Sisport, si dedica esclusivamente ad allenare in ambito della FIP. Nel 1981 lascia il ruolo di commissario tecnico a Vittorio Tracuzzi, e l'anno successivo è a Verona dove conduce la Scaligera Basket Verona dalla Serie B alla A2. Negli anni successivi presta i suoi servizi a varie squadre italiane, fino al 1990, quando viene nominato viceallenatore della Pallacanestro Cantù. Vi rimane sei anni per poi rientrare a Varese come secondo di Edoardo Rusconi. Nel 1997 accetta la proposta della Fortitudo Bologna di assumere il ruolo di dirigente preposto allo scouting. [1]

DirigenteModifica

Dal giugno 2013 al giugno 2015 è stato il direttore sportivo della Virtus Bologna[2]; in precedenza aveva ricoperto lo stesso incarico alla Pallacanestro Cantù[3], società nella quale ha trascorso in totale 21 anni di carriera[4] Il 24 giugno 2015 diventa il nuovo general manager della Pallacanestro Varese.[5]

NoteModifica

  1. ^ Arrigoni Bruno, su museodelbasket-milano.it. URL consultato il 19 maggio 2017.
  2. ^ virtus.it[collegamento interrotto]
  3. ^ Bruno Arrigoni lascia la Pallacanestro Cantù Fine di una storia lunga 21 anni, in Il Giorno, 10 giugno 2013. URL consultato l'11 giugno 2013.
  4. ^ adnkronos.com
  5. ^ Varese: ufficiali gli arrivi di Paolo Moretti e Bruno Arrigoni

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN90304854 · SBN IT\ICCU\RAVV\105199