Apri il menu principale

Bruno Nöckler

sciatore alpino italiano

BiografiaModifica

Stagioni 1976-1980Modifica

Specialista delle gare tecniche, ottenne il suo primo risultato di rilievo in Coppa del Mondo il 15 dicembre 1975 sulle nevi di casa di Vipiteno, piazzandosi sesto in slalom speciale. Due anni dopo salì per la prima volta sul podio, a Furano in Giappone, classificandosi terzo in slalom speciale dietro all'austriaco Klaus Heidegger e allo svedese Ingemar Stenmark.

Partecipò ai Mondiali di Garmisch-Partenkirchen 1978 (10º nello slalom gigante) e ai XIII Giochi olimpici invernali di Lake Placid 1980, negli Stati Uniti, giungendo 6º nello slalom gigante e non concludendo lo slalom speciale.

Stagioni 1981-1982Modifica

L'11 febbraio 1981 conquistò l'ultimo podio in Coppa del Mondo: 3º a Voss in Norvegia in slalom gigante alle spalle ancora di Stenmark e del sovietico Aleksandr Žirov. Fu il primo italiano (16° assoluto) nella classifica generale di 1981, e nella stessa stagione giunse settimo nella classifica di specialità dello slalom gigante[1].

Fu convocato anche per i Mondiali di Schladming in Austria del 1982, dove ottenne il 5º posto in slalom gigante e il 9º in combinata. Ottenne l'ultimo risultato di rilievo nel Circo bianco poche settimane dopo, a Kranjska Gora in Jugoslavia, finendo 14º in slalom gigante.

La carriera dell'atleta terminò tragicamente il 17 agosto 1982 sul monte Ruapehu, in Nuova Zelanda[2], a causa di un incidente stradale nel quale perse la vita all'età di 25 anni assieme all'allenatore della squadra azzurra Ilario Pegorari, al preparatore atletico Karl Pichler e al massaggiatore Ivano Ruzza[3].

PalmarèsModifica

Coppa del MondoModifica

  • Miglior piazzamento in classifica generale: 16º nel 1981
  • 2 podi:
    • 2 terzi posti (1 in slalom speciale, 1 in slalom gigante)

Campionati italianiModifica

NoteModifica

  1. ^ http://www.ski-db.com/db/81/class_gs_m_81.php1980/81 Alpine Ski World Cup Men's Giant Slalom (en) Ski-db.com
  2. ^ Scheda sports-reference.com, su sports-reference.com. URL consultato il 7 ottobre 2014.
  3. ^ Francesco Velluzzi, La strage delle strade sconvolge lo sport, in La Gazzetta dello Sport, 13 agosto 2000, p. 2. URL consultato il 3 agosto 2010.
  4. ^ Campionati Italiani Assoluti di sci alpino, l'albo d'oro del GS maschile, in fisi.org, 29 marzo 2014 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).
    Albo d'oro Slalom maschile Campionati Italiani Assoluti, in fisi.org, 30 dicembre 2013 (archiviato dall'url originale il 6 ottobre 2014).

Collegamenti esterniModifica