Apri il menu principale

Bruno Sacchi (architetto)

BiografiaModifica

Da Mantova nel 1950 si trasferì a Firenze per studiare Architettura all'università, allievo di Adalberto Libera.[2]

Si dedicò all'edilizia residenziale e negli anni Settanta iniziò la collaborazione con l'architetto Giovanni Michelucci, divenendo ben presto il suo principale collaboratore.[2]

Sacchi si occupò nel 1980 dell'allestimento del "Centro di documentazione Giovanni Michelucci" presso il palazzo comunale di Pistoia e delle mostre dedicate al maestro alla Palazzina Reale della Stazione di Firenze Santa Maria Novella a Firenze e nella basilica di San Domenico a Siena.[2]

Dopo la morte di Michelucci, nel 1990, Sacchi intervenne su alcune opere da lui realizzate.[2]

Nel 1998 presentò una proposta per la Nuova Uscita della Galleria degli Uffizi su piazza Castellani, prima del concorso dal quale risultò vincitore Arata Isozaki.[2]

OpereModifica

Progetti principali[2]

NoteModifica

  1. ^ Addio all' architetto Sacchi collaborò con Michelucci.
  2. ^ a b c d e f Sacchi Bruno, su Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche. URL consultato il 18 marzo 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN96109096 · ULAN (EN500062855 · WorldCat Identities (EN96109096