Apri il menu principale
Bulgogi
Bulgogi 2.jpg
Origini
IPA[pul.ɡo.ɡi]
Luogo d'origineCorea
RegionePyongan[1]
DiffusioneAree in cui si parla il coreano
Dettagli
Categoriasecondo piatto
Ingredienti principalicarne di manzo
Calorie approssimative per portata37,5[2]
 
Bulgogi
Nome coreano
Hangŭl불고기
Latinizzazione rivedutabulgogi
McCune-Reischauerpulgogi
Il bulgogi e i banchan.

Il bulgogi (불고기?, letteralmente "carne al fuoco") è un piatto tipico della cucina coreana, consistente in sottili fette di carne di manzo marinate e grigliate, ed è forse il piatto di carne più rinomato in Corea[3].

PreparazioneModifica

La carne di manzo, solitamente lombo o comunque tagli pregiati, viene tagliata a fette sottili[4] e lasciata marinare insieme a vari ingredienti quali salsa di soia, zucchero, pepe nero macinato, cipolle, aglio, scalogno, zenzero, funghi (champignon o matsutake), olio di sesamo e semi di sesamo per esaltarne il sapore. Pere e cipolle ridotte in purea sono spesso utilizzate per aumentarne la tenerezza, mentre gli spaghetti trasparenti vengono aggiunti al piatto se previsti dalla ricetta, che varia da regione a regione[5][6]. Successivamente la carne viene cotta tradizionalmente su di una griglia, oppure anche in padella; il piatto viene talvolta accompagnato da riso e verdure[7].

VariantiModifica

Il bulgogi può essere preparato anche con carne di maiale (돼지불고기?, dwaeji bulgogiLR), mentre l'osam bulgogi (오삼불고기?) si cucina con calamari e pancia di maiale, grigliati e serviti con verdure. Nel villaggio di Eonyang (Ulju-gun), invece, ha avuto origine il bassak bulgogi (바싹 불고기?; lett. "carne asciutta"): la carne viene tagliata finemente, marinata, compattata come un hamburger e cotta in padella fino all'evaporazione dei liquidi, poi rotta a bocconcini prima di essere consumata.

StoriaModifica

Si crede che il bulgogi abbia avuto origine a Goguryeo, dove veniva chiamato maekjeok (맥적?) e la carne di manzo si grigliava una volta infilzata su uno spiedino[5][8]. Durante la dinastia Joseon si chiamava neobiani (너비아니?, neobi-aniLR), che significa "[carne] sottilmente disposta"[6], ed era un piatto servito ai ricchi e ai nobili.

Il nome bulgogi è una parola composta unendo bul ("fuoco") e gogi ("carne"), che trae la sua origine dal dialetto della regione di Pyongan (successivamente entrata nel territorio della Corea del Nord), dove il piatto è nato[9]. In seguito alla liberazione della penisola coreana dall'occupazione giapponese nel 1945, il piatto venne reso popolare a Seul e in Corea del Sud dai rifugiati provenienti da Pyongan[10], e inserito nel 1947 nel dizionario della lingua coreana come "carne grigliata direttamente sul fuoco di carbone"[11].

NoteModifica

  1. ^ (EN) John Power, Gorging on steak, cheese and two bottles of Cristal champagne in one sitting: Former chef reveals the extravagant tastes of Kim Jong-un that has led to North Korean dictator's massive weight gain (Daily Mail), 5 giugno 2015.
  2. ^ (KO) bulgogi, Korean Food Foundation.
  3. ^ (EN) Violet Kim, Food map: Eat your way around South Korea, 13 agosto 2015.
  4. ^ (EN) Bulgogi, Korean Spirit and Culture Project. URL consultato il 21 giugno 2017 (archiviato dall'url originale l'8 marzo 2012).
  5. ^ a b (KO) Bulgogi, Encyclopedia of Korean Culture (archiviato dall'url originale il 10 giugno 2011).
  6. ^ a b (KO) Bulgogi[collegamento interrotto], Doosan Encyclopedia.
  7. ^ (KO) Bulgogi, Hanwoo Board (archiviato dall'url originale il 22 luglio 2011).
  8. ^ (EN) The origin of bulgogi, Ministry of Culture, Sports and Tourism, South Korea (archiviato dall'url originale il 1º febbraio 2010).
  9. ^ Lee Gi-moon, 'bulgogi' iyag ‘불고기’ 이야기 (PDF), in The New Korean Language Life, vol. 16, nº 4, inverno 2006, pp. 77-83.
  10. ^ (KO) Gim Gi-rim, Saemarui imojeomo 새말의 이모저모, in Hakpung, vol. 2, nº 5, luglio 1949, pp. 19-33.
  11. ^ (KO) Korean Language Society, Dictionary of the Korean Language, Seul, Eulyoo Publishing, 1947, p. 1449.
    «불-고기【이】숯불에 얹어서 직접 구워 가면서 먹는 짐승의 고기.?».

Altri progettiModifica

  Portale Cucina: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cucina