Apri il menu principale
Yingji-83
鹰击-83
RAN-IFR 2013 D2 34.JPG
Due lanciatori a quattro celle di missili C-803 su un'unità della marina cinese
Descrizione
Tiposuperficie/aria-superficie
Sistema di guidaradar
CostruttoreCina Norinco
Utilizzatore principaleCina Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Hǎijūn
Peso e dimensioni
Peso800 kg
Lunghezza6,38 m
Diametro0,36 m
Prestazioni
Gittata180 km (versione navale)
250 km (versione aviolanciata)
Velocità massimaMach 0.8-0.9
Testata190 kg semiperforante
dati estratti dal sito defensemedianetwork.com[1]
voci di missili presenti su Wikipedia

Il C-803 (Sigla cinese YJ-83, 鹰击-83, letteralmente "Colpo dell'aquila" ) è un missile cinese derivato dal precedente C-802, con gittata di circa 250 km e testata di 300 kg. Supersonico, per questo motivo non può volare seguendo il profilo del terreno come un missile da crociera, ma ha una quota di volo da 5 a 20 metri con approccio finale a 20 metri[1]. Ha avuto uno sviluppo molto travagliato, con il programma iniziato nel 1994, sospeso nel 1997 con la rimozione dei due manager chiave e ripreso con politica zero (inteso come zero difetti); il missile è stato poi ultimato e reso operativo nella Zhōngguó Rénmín Jiěfàngjūn Hǎijūn, la componente navale dell'Esercito Popolare di Liberazione, sia nella versione aviolanciata che nella versione navalizzata (sulle corvette classe Type 056) e in questa versione esportato ed utilizzato nei reparti della Pakistani Behria, la marina militare del Pakistan, con la designazione appunto di C-803.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica