C/2009 UG89 Lemmon

cometa
Cometa
C/2009 UG89 Lemmon
Scoperta22 ottobre 2009
Parametri orbitali
(all'epoca 2455499,5
30 ottobre 2010[1])
Perielio3,9312 UA
Inclinazione orbitale130,100°
Eccentricità1,00796
Longitudine del
nodo ascendente
321,007°
Argom. del perielio60,651°
Par. Tisserand (TJ)-1,590 (calcolato)
Ultimo perielio16 dicembre 2010
Dati osservativi
Magnitudine ass.5,0 (totale)
12,0 (del nucleo)

La Cometa Lemmon, formalmente indicata C/2009 UG89 (Lemmon), è una cometa non periodica scoperta da Andrea Boattini e Albert D. Grauer il 22 ottobre 2009. Ritenuta inizialmente un asteroide[2] è stata in seguito riconosciuta essere una cometa da R. S. McMillan, P. R. Holvorcem, M. Schwartz e Hiroko Sato[3].

La cometa è caratterizzata da un'elevata distanza perielica e da una notevole eccentricità iperbolica.

NoteModifica

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

V · D · M
 
Voci principali Cometa periodicaCometa non periodicaCometa perduta
Vedi anche Grande CometaCometa interstellareFamiglia di comete
  Portale Sistema solare: accedi alle voci di Wikipedia sugli oggetti del Sistema solare