Camillo Pennati

poeta e traduttore italiano

Camillo Pennati (Milano, 21 giugno 1931Todi, 9 novembre 2016) è stato un poeta e traduttore italiano.

BiografiaModifica

Già autore di poesie pubblicate nell'antologia curata da Salvatore Quasimodo Poesia italiana del dopoguerra (Milano, Schwarz, 1958), visse a Londra, dove fu bibliotecario dell'Istituto italiano di cultura; successivamente lavorò (su invito di Italo Calvino), come redattore e traduttore all'Einaudi. Tra gli autori curati e/o tradotti si ricordano Thom Gunn, Philip Larkin, Ted Hughes, John Hawkes, Patrick White, Ronald Laing, Ivy Compton-Burnett, Harold Pinter, Bernard Malamud, J. R. R. Tolkien, Margaret Atwood.

Opere principaliModifica

  • Una preghiera per noi: luglio 1955-gennaio 1956, Parma, Guanda, 1956
  • L' ordine delle parole: 1957-1963, Milano, Mondadori, 1964
  • Erosagonie, Torino, Einaudi, 1973
  • Sotteso blu: 1974-1983, Torino, Einaudi, 1983
  • Una distanza inseparabile, Torino, Einaudi, 1998
  • Modulato silenzio, Novi Ligure, Joker, 2007
  • Paesaggi del silenzio con figura: 2003-2010, Novara, Interlinea, 2012
  • KOH TAO LINES, Terni, Dalia, 2014
  • Di farfalle, grilli e cicale, Novi Ligure, Joker, 2017

BibliografiaModifica

  • Alberto Asor Rosa, Dizionario della letteratura italiana del Novecento, Torino, Einaudi, 1992, ad vocem

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN114993286 · ISNI (EN0000 0000 8183 4154 · SBN IT\ICCU\CFIV\038552 · LCCN (ENn90691263 · WorldCat Identities (ENlccn-n90691263