Apri il menu principale

Campionati del mondo di ciclismo su strada 1961

edizione del campionato mondiale di ciclismo su strada
XXXIV campionati del mondo di ciclismo su strada 1961
Competizione Campionati del mondo di ciclismo su strada
Sport Cycling (road) pictogram.svg Ciclismo su strada
Edizione 34ª
Organizzatore UCI
Date 3 settembre 1961
Luogo Svizzera Berna
Statistiche
Miglior nazione Belgio Belgio (2/0/0)
Gare 3
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 1960 1962 Right arrow.svg

I Campionati del mondo di ciclismo su strada 1961 si disputarono a Berna in Svizzera il 3 settembre.

Furono assegnati tre titoli:

  • Prova in linea Donne, gara di 61 km
  • Prova in linea Uomini Dilettanti, gara di 181,500 km
  • Prova in linea Uomini Professionisti, gara di 285,252 km

StoriaModifica

Dopo il titolo del 1960, il belga Rik Van Looy si ripeté nell'edizione 1961 sul circuito di Berna. Controllò la corsa, annullando tutti i tentativi di attacco, e regolò in volata un gruppo di ventisei corridori.[1] Su settantuno corridori partiti, trentadue conclusero la prova.

Tripletta francese nella prova dilettanti, con Jean Jourden medaglia d'oro, Henri Belena d'argento e Jacques Gestraud bronzo. Tra le donne si impose invece la belga Yvonne Reynders, al secondo successo dopo quello del 1959.

MedagliereModifica

Pos. Nazione        
1   Belgio 2 0 0 2
2   Francia 1 1 2 4
3   Italia 0 1 0 1
  Regno Unito 0 1 0 1
5   Lussemburgo 0 0 1 1
Totale 3 3 3 9

Sommario degli eventiModifica

Eventi   Oro Tempo   Argento Tempo   Bronzo Tempo
Uomini Professionisti
Gara in linea
dettagli
Rik Van Looy
  Belgio
7h46'35"
Media 36,681 km/h
Nino Defilippis
  Italia
s.t. Raymond Poulidor
  Francia
s.t.
Uomini Dilettanti
Gara in linea
dettagli
Jean Jourden
  Francia
4h49'54" Henri Belena
  Francia
? Jacques Gestraud
  Francia
?
Donne
Gara in linea
dettagli
Yvonne Reynders
  Belgio
? Beryl Burton
  Regno Unito
? Elsy Jacobs
  Lussemburgo
?

NoteModifica

  1. ^ Mario Spairani, 100 Anni di Ciclismo: speciale mondiali 1958 - 1970, in spaziociclismo.it, 1º ottobre 2010. URL consultato il 1-10-2010.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Ciclismo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di ciclismo