Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2009-2010

Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2009-2010
Competizione Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XX
Organizzatore FISG
Date dal 18 ottobre 2009
al 31 marzo 2010
Partecipanti 5
Formula 2 gironi di andata e ritorno + playoff
Risultati
Vincitore EV Bozen Eagles
(1º titolo)
Secondo Agordo
Semi-finalisti Real Torino F.
Lakers
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2008-2009 2010-2011 Right arrow.svg

Il Campionato italiano femminile di hockey su ghiaccio 2009-10 ha visto aumentato il numero delle squadre partecipanti da tre a cinque.

Squadre partecipantiModifica

Due le squadre confermate dalla stagione precedente, le campionesse in carica dell'HC Agordo e le vicecampionesse dell'EV Bozen 84. Il posto dell'All Stars Piemonte è stato di fatto preso della sezione femminile del Real Torino HC[1], formatasi nel settembre 2009[2]. Altre due nuove iscritte sono l'HC Appiano Lakers, iscritta per la prima volta dopo un anno dalla creazione[1], e la sezione femminile dell'Asiago Hockey AS[3].

Agordo - Campione in carica EV Bozen Eagles
Lakers Real Torino F.
Asiago femminile  

FormulaModifica

Anche la formula cambiò: un doppio girone di andata e ritorno, seguito dai play-off per le prime quattro classificate.

Regular seasonModifica

Primo gironeModifica

Squadre Agordo Appiano Asiago EV Bozen Eagles Real Torino
HC Agordo 14:0
(29/11/2009)
13:0
(31/01/2010)
5:0
(28/11/2009)
8:3
(19/12/2009)
HC Appiano Lakers 5:11
(25/10/2009)
6:0
(21/11/2009)
0:5
(08/11/2009)
1:8
(06/02/2010)
Asiago Hockey AS 1:19
(24/10/2009)
1:16
(18/10/2009)
0:21
(13/12/2009)
0:15
(16/01/2010)
EV Bozen Eagles 6:1
(10/11/2009)
6:0
(08/12/2009)
26:0
(15/11/2009)
1:0
(24/10/2009)
Real Torino 5:0[4]
(09/01/2010)
2:1
(12/12/2009)
9:0
(13/02/2010)
4:1
(20/02/2010)

Secondo gironeModifica

Squadre Agordo Appiano Asiago EV Bozen Eagles Real Torino
HC Agordo 12:1
(17/01/2010)
20:0
(04/02/2010)
5:1
(13/02/2010)
5:3
(20/12/2009)
HC Appiano Lakers 1:8
(27/12/2009)
13:0
(10/01/2010)
1:8
(02/01/2010)
3:5
(07/02/2010)
Asiago Hockey AS 1:15
(08/12/2009)
1:12
(20/12/2009)
0:12
(07/02/2010)
0:5[5]
(17/01/2010)
EV Bozen Eagles 3:3
(29/12/2009)
1:1
(31/01/2010)
20:0
(06/01/2010)
2:0
(25/10/2009)
Real Torino 5:0[6]
(10/01/2010)
7:0
(13/12/2009)
12:0
(14/02/2010)
1:1
(21/02/2010)

ClassificaModifica

Teams Punti PG V N P GF GS
1. Agordo 25 16 12 1 3 139 35
2. EV Bozen Eagles 23 16 10 3 2 114 21
3. Real Torino F. 23 16 11 1 4 84 23
4. Lakers 9 16 4 1 11 61 89
5. Asiago 0 16 0 0 16 4 234

L'HC Agordo vince la stagione regolare. L'EV Bozen Eagles è secondo in virtù degli scontri diretti contro il Real Torino HC (2 vittorie per le bolzanine, una per le torinesi ed un pareggio)[7].

Play-offModifica

Semifinali Finale
            
1 Agordo 5 3
4 Lakers 1 1
1 Agordo 4 5 2
2 EV Bozen 1 6 4
2 EV Bozen 21 4
3 Real Torino F. 1 3 3

†: partita terminata ai tempi supplementari
‡: partita terminata ai tiri di rigore

SemifinaliModifica

Le semifinali si sono svolte con serie al meglio delle tre gare, con la prima e l'eventuale terza partita in casa della squadra meglio classificata al termine della stagione regolare[7], il 28 febbraio, il 7 marzo ed il 14 marzo 2010

Gara 1Modifica

Alleghe
28 febbraio 2010, ore 19.00
Agordo5 – 1
(1:0; 1:1; 3:0)

referto
LakersStadio Alvise De Toni (200 spett.)
Arbitro:  Fabrizio Detoni

Bolzano
28 febbraio 2010, ore 17.00
EV Bozen2 – 1
d.t.s.
(1:1, 0:0, 0:0; 1:0)

referto
Real Torino F.Palaghiaccio Sill
Arbitro:  Luigi Prando

Gara 2Modifica

Appiano sulla Strada del Vino
7 marzo 2010, ore 17.00
Lakers1 – 3
(2:0; 0:1; 1:0)

referto
AgordoStadio del ghiaccio di Appiano
Arbitro:  Patrick Gruber

Torino
7 marzo 2010, ore 17.30
Real Torino F.3 – 1
(1:0; 0:1; 2:0)

referto
EV BozenPalasport Tazzoli (50 spett.)
Arbitro:  Francesco Coccioli

Gara 3Modifica

Bolzano
14 marzo 2010, ore 17.00
EV Bozen4 – 3
(2:0, 2:0, 0:3)

referto
Real Torino F.Palaghiaccio Sill
Arbitro:  Mirjam Gruber

FinaleModifica

Gara 1Modifica

Alleghe
21 marzo 2010
Agordo4 – 1
(1:0; 2:0; 1:1)

referto
EV BozenStadio Alvise De Toni

Gara 2Modifica

Bolzano
28 marzo 2010
EV Bozen6 – 5
(1:2; 4:3; 1:0)

referto
AgordoPalaghiaccio Sill

Gara 3Modifica

Alleghe
31 marzo 2010, ore 19.00
Agordo2 – 4
(0:1; 1:2; 1:1)

referto
EV BozenStadio Alvise De Toni

L'EV Bozen 84 Eagles vince per la prima volta lo scudetto, l'ottava considerando anche i successi delle Eagles Bolzano di cui sono eredi.[8]

NoteModifica

  1. ^ a b Marco Depaoli, Un campionato femminile più ricco, hockeytime.net, 14-10-2009. URL consultato il 17-10-2009.
  2. ^ Nasce il Real Torino femminile, su hockeytime.net, 16-09-2009. URL consultato il 17-10-2009.
  3. ^ Prende forma una nuova realtà ad Asiago, su hockeytime.net, 31-07-2009. URL consultato il 17-10-2009.
  4. ^ A tavolino. Agordo sconfitto a tavolino, hockeytime.net, 14-01-2010. URL consultato il 20-01-2010.
  5. ^ A tavolino. Duplice vittoria torinese ad Asiago: una dal campo ed una dal giudice, hockeytime.net, 18-01-2010. URL consultato il 20-01-2010.
  6. ^ A tavolino. Agordo sconfitto ancora a tavolino, hockeytime.net, 16-01-2010. URL consultato il 20-01-2010.
  7. ^ a b Marco Depaoli, Torino da incubo per le Eagles, hockeytime.net, 21-02-2010. URL consultato il 23-02-2010.
  8. ^ Qui Femminile: Bolzano Eagles campionesse italiane[collegamento interrotto], tuttohockey.com, 01-04-2010. URL consultato il 01-04-2010.