Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile 2015

Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile 2015
Världsmästerskapet i ishockey för damer 2015
Competizione Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile
Sport Ice hockey pictogram.svg Hockey su ghiaccio
Edizione XVII
Organizzatore IIHF
Date 28 marzo - 4 aprile 2015
Luogo Svezia Svezia
(1 città)
Partecipanti 8
Impianto/i 2 stadi
Risultati
Vincitore Stati Uniti Stati Uniti
(6º titolo)
Secondo Canada Canada
Terzo Finlandia Finlandia
Quarto Russia Russia
Statistiche
Miglior marcatore Stati Uniti Hilary Knight (12 pts)
Incontri disputati 20
Gol segnati 115 (5,75 per incontro)
Pubblico 15 522
(776 per incontro)
Cronologia della competizione
Left arrow.svg 2014 Canada 2016 Right arrow.svg

Il 17º Campionato mondiale di hockey su ghiaccio femminile è stato assegnato dall'International Ice Hockey Federation alla Svezia, che lo ha ospitato a Malmö, dal 28 marzo al 4 aprile 2015. Questa è la seconda volta che il paese scandinavo ha ospitato il Gruppo A femminile dopo l'edizione del 2005 svoltasi a Linköping e Norrköping. Gli Stati Uniti sono la squadra campione in carica. Nella finale gli Stati Uniti hanno sconfitto le campionesse olimpiche del Canada per 7-5 e si sono aggiudicati il sesto titolo mondiale.[1]

Campionato di gruppo AModifica

PartecipantiModifica

Al torneo prendono parte 8 squadre:

5 dall'Europa  
Finlandia
 
Germania
 
Russia
 
Svezia
 
Svizzera
2 dal Nordamerica  
Canada
 
Stati Uniti
1 dall'Asia  
Giappone

Gironi preliminariModifica

Le otto squadre sono state divise in due gruppi di 4, in base al proprio ranking. Le squadre del girone A sono qualificate automaticamente ai turni successivi: le prime due classificate accedono direttamente alle semifinali, mentre le altre due giocheranno i quarti di finale insieme alle prime due classificate del girone B. Le ultime due classificate del girone B si affronteranno invece in uno spareggio al meglio delle tre partite per determinare la squadra retrocessa in Prima Divisione.[2]

Girone AModifica

Malmö
28 marzo 2015, ore 16:00 UTC+2
Stati Uniti  4 – 2
(3-1; 0-1; 1-0)
referto
  CanadaMalmö Isstadion (1.724 spett.)

Malmö
28 marzo 2015, ore 19:30 UTC+2
Finlandia  2 – 2
(d.t.s.)
(0-0; 2-2; 0-0)
referto
  RussiaMalmö Isstadion (329 spett.)

Malmö
29 marzo 2015, ore 16:00 UTC+2
Canada  4 – 0
(3-0; 1-0; 0-0)
referto
  RussiaMalmö Isstadion (363 spett.)

Malmö
29 marzo 2015, ore 20:00 UTC+2
Stati Uniti  4 – 1
(2-1; 2-0; 0-0)
referto
  FinlandiaMalmö Isstadion (312 spett.)

Malmö
31 marzo 2015, ore 12:00 UTC+2
Russia  2 – 9
(0-1; 2-4; 0-4)
referto
  Stati UnitiMalmö Isstadion (349 spett.)

Malmö
31 marzo 2015, ore 16:00 UTC+2
Canada  6 – 2
(2-1; 2-0; 2-1)
referto
  FinlandiaMalmö Isstadion (298 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt Accede a
1.   Stati Uniti 3 3 0 0 0 17 5 +12 9 Semifinali
2.   Canada 3 2 0 0 1 12 6 +6 6 Semifinali
3.   Finlandia 3 0 1 0 2 6 12 -6 2 Quarti di finale
4.   Russia 3 0 0 1 2 4 16 -12 1 Quarti di finale

Girone BModifica

Malmö
28 marzo 2015, ore 12:00 UTC+2
Svezia  3 – 3
(1-1; 1-0; 1-2)
referto
  GiapponeMalmö Isstadion (2.943 spett.)

Malmö
28 marzo 2015, ore 14:00 UTC+2
Germania  2 – 5
(0-1; 1-1; 1-3)
referto
  SvizzeraRosengårds Ishall (129 spett.)

Malmö
29 marzo 2015, ore 12:00 UTC+2
Svizzera  2 – 3
(0-2; 0-0; 2-1)
referto
  SveziaMalmö Isstadion (2.372 spett.)

Malmö
29 marzo 2015, ore 14:00 UTC+2
Giappone  2 – 0
(1-0; 0-0; 1-0)
referto
  GermaniaRosengårds Ishall (108 spett.)

Malmö
31 marzo 2015, ore 14:00 UTC+2
Svizzera  3 – 0
(1-0; 1-0; 1-0)
referto
  GiapponeRosengårds Ishall (112 spett.)

Malmö
31 marzo 2015, ore 20:00 UTC+2
Svezia  4 – 0
(1-0; 2-0; 1-0)
referto
  GermaniaMalmö Isstadion (1.274 spett.)

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt Accede a
1.   Svezia 3 2 0 1 0 10 6 +4 7 Quarti di finale
1.   Svizzera 3 2 0 0 1 10 5 +5 6 Quarti di finale
3.   Giappone 3 1 1 0 1 6 6 0 5 Spareggio
4.   Germania 3 0 0 0 3 2 11 -9 0 Spareggio

Spareggio per non retrocedereModifica

Le ultime due classificate del girone B si sfidano al meglio delle tre gare. La Germania, perdente dello spareggio, è stata retrocessa in Prima Divisione.

Malmö
1º aprile 2015, ore 18:00 UTC+2
Giappone  3 – 2
(d.t.s.)
(0-1; 1-1; 1-0)
referto
  GermaniaRosengårds Ishall (83 spett.)

Malmö
3 aprile 2015, ore 14:00 UTC+2
Germania  1 – 2
(d.t.s.)
(0-1; 1-0; 0-0)
referto
  GiapponeRosengårds Ishall (109 spett.)

Fase a eliminazione direttaModifica

  Quarti di finale     Semifinali     Finali
                           
      A1    Stati Uniti 13  
  A4    Russia 2     A4    Russia 1    
  B1    Svezia 1         A1    Stati Uniti 7
      A2    Canada 5
      A2    Canada 3    
  A3    Finlandia 3     A3    Finlandia 0   Finale 3° posto
  B2    Svizzera 0   A4    Russia 1
  A3    Finlandia 4

Quarti di finaleModifica

Malmö
1º aprile 2015, ore 16:00 UTC+2
Finlandia  3 – 0
(1-0; 0-0; 2-0)
referto
  SvizzeraMalmö Isstadion (322 spett.)

Malmö
1º aprile 2015, ore 20:00 UTC+2
Russia  2 – 1
(0-0; 0-1; 2-0)
referto
  SveziaMalmö Isstadion (1.714 spett.)

SemifinaliModifica

Malmö
3 aprile 2015, ore 12:00 UTC+2
Stati Uniti  13 – 1
(4-1; 6-0; 3-0)
referto
  RussiaMalmö Isstadion (426 spett.)

Malmö
3 aprile 2015, ore 16:00 UTC+2
Canada  3 – 0
(1-0; 0-0; 2-0)
referto
  FinlandiaMalmö Isstadion (584 spett.)

Finale per il 3º postoModifica

Malmö
4 aprile 2015, ore 12:00 UTC+2
Finlandia  4 – 1
(2-0; 1-0; 1-1)
referto
  RussiaMalmö Isstadion (448 spett.)

FinaleModifica

Malmö
4 aprile 2015, ore 16:00 UTC+2
Stati Uniti  7 – 5
(4-2; 1-3: 2-0)
referto
  CanadaMalmö Isstadion (1.523 spett.)

Classifica marcatoriModifica

Giocatrice PG G A Pt +/- MP
  Hilary Knight 5 7 5 12 +8 6
  Brianna Decker 5 5 6 11 +8 0
  Anna Borgqvist 4 5 3 8 +6 2
  Jocelyne Lamoureux 4 5 3 8 +3 2
  Natalie Spooner 5 4 3 7 +6 6
  Kendall Coyne 5 3 4 7 +8 0
  Anne Schleper 4 1 6 7 +4 2
  Monique Lamoureux-Kolls 5 1 6 7 +7 2
  Erika Grahm 4 4 2 6 +7 2
  Marie-Philip Poulin 5 3 3 6 +4 2
Fonte: IIHF.com

Classifica portieriModifica

Giocatore Min TC GS SO MGS Sv%
  Florence Schelling 263:13 118 7 1 1.78 94.07
  Nana Fujimoto 315:32 128 8 1 1.52 93.75
  Meeri Räisänen 301:27 148 10 1 1.99 93.24
  Ann-Renée Desbiens 140:00 58 4 2 1.71 93.10
  Ivonne Schröder 127:00 49 4 0 1.89 91.84
Fonte: IIHF.com

Classifica finaleModifica

Pos Squadra
1   Stati Uniti
2   Canada
3   Finlandia
4   Russia
5   Svezia
6   Svizzera
7   Giappone
8   Germania
Promossa nel Gruppo A:   Rep. Ceca
Retrocessa in Prima Divisione - Gruppo A:   Germania

RiconoscimentiModifica

Riconoscimenti individuali[3]

Premio Giocatrice
Miglior giocatrice (MVP)   Hilary Knight
Miglior portiere   Nana Fujimoto
Miglior difensore   Jenni Hiirikoski
Miglior attaccante   Hilary Knight

All-Star Team[4]

Attacco:   Brianna Decker  Hilary Knight  Natalie Spooner
Difesa:   Monique Lamoureux-Kolls  Jenni Hiirikoski
Portiere:   Meeri Räisänen

Prima DivisioneModifica

Il Campionato di Prima Divisione si è svolto in due gironi all'italiana. Il Gruppo A si è giocato a Rouen, in Francia, dal 12 al 18 aprile 2015. Il Gruppo B si è disputato a Pechino, in Cina, dal 6 al 12 aprile 2015.

Gruppo AModifica

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Rep. Ceca 5 5 0 0 0 20 4 +16 15
2.   Austria 5 4 0 0 1 25 10 +15 12
3.   Francia 5 2 0 1 2 17 15 +2 7
4.   Danimarca 5 2 0 0 3 12 18 -6 6
5.   Norvegia 5 1 1 0 3 12 18 -6 5
6.   Lettonia 5 0 0 0 5 6 27 -21 0
Promossa nel Gruppo A:   Rep. Ceca
Retrocessa in Prima Divisione - Gruppo B:   Lettonia

Gruppo BModifica

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Slovacchia 5 4 1 0 0 21 8 +13 14
2.   Paesi Bassi 5 3 1 0 1 16 6 +10 11
3.   Cina 5 3 0 1 1 21 15 +6 10
4.   Ungheria 5 2 0 0 3 10 12 -2 6
5.   Italia 5 1 0 1 3 11 14 -3 4
6.   Corea del Nord 5 0 0 0 5 6 30 -24 0
Promossa in Prima Divisione - Gruppo A:   Slovacchia
Retrocessa in Seconda Divisione - Gruppo A:   Corea del Nord

Seconda DivisioneModifica

Il Campionato di Seconda Divisione si è svolto in due gironi all'italiana. Il Gruppo A ha giocato a Dumfries, nel Regno Unito, dal 30 marzo al 5 aprile 2015. Il Gruppo B si è svolto a Jaca, in Spagna, dal 7 al 13 marzo 2015. Il girone di qualificazione al Gruppo B si è disputato invece a Hong Kong dal 18 al 21 febbraio 2015.

Gruppo AModifica

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Kazakistan 5 5 0 0 0 30 2 +28 15
2.   Gran Bretagna 5 4 0 0 1 23 5 +18 12
3.   Corea del Sud 5 2 1 0 2 21 8 +13 8
4.   Polonia 5 1 1 1 2 17 17 0 6
5.   Croazia 5 1 0 0 4 9 45 -36 3
6.   Nuova Zelanda 5 0 0 1 4 5 28 -23 1
Promossa in Prima Divisione - Gruppo B:   Kazakistan
Retrocessa in Seconda Divisione - Gruppo B:   Nuova Zelanda

Gruppo BModifica

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Slovenia 5 4 0 0 1 28 9 +19 12
2.   Messico 5 3 0 1 1 13 7 +6 10
3.   Spagna 5 2 1 0 2 15 11 +4 8
4.   Islanda 5 1 1 2 1 13 16 -3 7
5.   Australia 5 2 0 0 3 8 13 -5 6
6.   Belgio 5 0 1 0 4 5 26 -21 2
Promossa in Seconda Divisione - Gruppo A:   Slovenia
Retrocessa in Seconda Divisione - Gruppo B Qualificazione:   Belgio

Qualificazione al Gruppo BModifica

Pos. PG V VOT POT P GF GS DR Pt
1.   Turchia 3 3 0 0 0 23 8 +15 9
2.   Hong Kong 3 2 0 0 1 10 8 +2 6
3.   Sudafrica 3 1 0 0 2 13 12 +1 3
4.   Bulgaria 3 0 0 0 3 4 22 -18 0
Promossa in Seconda Divisione - Gruppo B:   Turchia

NoteModifica

  1. ^ (EN) Lucas Aykroyd, Living the American dream, International Ice Hockey Federation, 04-04-2015. URL consultato il 04-04-2012 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2015).
  2. ^ (EN) Derby opens Women’s Worlds, International Ice Hockey Federation, 10-09-2014. URL consultato il 14-02-2015.
  3. ^ (EN) Directorate Awards (PDF), International Ice Hockey Federation, 04-04-2015. URL consultato il 04-04-2015.
  4. ^ (EN) All-Star Team, International Ice Hockey Federation, 04-04-2015. URL consultato il 04-04-2015 (archiviato dall'url originale il 22 febbraio 2019).

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Hockey su ghiaccio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di hockey su ghiaccio