Apri il menu principale

Carlo Gubbini

politico italiano
Carlo Gubbini

Senatore della Repubblica Italiana
Durata mandato 11 aprile 1994 –
8 maggio 1996
Legislature XII
Gruppo
parlamentare
Progressisti
Circoscrizione Umbria
Collegio Alto Tevere-Alto Chiascio-Assisiate
Sito istituzionale

Vicepresidente della Regione Umbria
Durata mandato 29 luglio 1985 –
1 marzo 1993
Presidente Germano Marri
Francesco Ghirelli
Predecessore Ennio Tomassini
Successore Mariano Borgognoni

Sindaco di Gualdo Tadino
Durata mandato 27 dicembre 1971 –
21 aprile 1980
Predecessore Armando Baldassini

Dati generali
Partito politico Partito Socialista Italiano
Titolo di studio Laurea in filosofia
Professione dirigente

Carlo Gubbini (Gualdo Tadino, 28 maggio 1948Foligno, 22 luglio 2009) è stato un politico italiano, sindaco di Gualdo Tadino, vicepresidente dell'Umbria e senatore della Repubblica dal 1994 al 1996.

Biografia[1]Modifica

Nato in una famiglia di agricoltori, da Nello Gubbini (1908-1986), sarto, e Ester Angeli. I Gubbini erano originari di Fossato di Vico e si erano stabiliti a Gualdo nella seconda metà del ‘700 con Liberato Gubbini (Fossato di Vico 1736 - Corcia 1816) che aveva sposato Caterina Porchetti, anche lei fossatana.

Sindaco di Gualdo Tadino (1971-1980)Modifica

Armando Baldassini governava la città dal 1946, Il 27 dicembre, a seguito di battaglie interne all'interno del PSI, fu eletto Carlo Gubbini, all'epoca 23 anni, Sindaco della città con 17 voti a favore, 7 schede bianche, 1 contrario. Due settimane prima, il direttivo del Partito aveva votato una «lista giovane» a larga maggioranza e l’anziano sindaco che aveva guidato la città per 23 anni ormai 70 enne dovette arrendersi e lasciare la carica al nuovo sindaco. L'inizio della nuova legislatura non fu facile per Gubbini, infatti essendo giovane, i consiglieri comunali erano scettici sulle sue capacità di gestire la città dopo la fuoriuscita del suo predecessore. Nelle elezioni comunali del 15 giugno 1975, Gubbini viene rieletto nel PSI raggiungendo uno dei suoi migliori risultati con 2.350 voti (PCI, 3761; PRI, 60; MSI, 330; DC, 2728; PSDI, 207).

Consigliere regionale e Vicepresidente della Regione UmbriaModifica

Consigliere regionale umbro dal 1980 fino al 1994, è stato anche vicepresidente del Giunta regionale con deleghe ad agricoltura, artigianato, bilancio e personale. Nel 1992 ha rappresentato l'Umbria alle elezioni del nuovo Presidente della Repubblica.

Senatore della Repubblica (1994-1996)Modifica

Candidato senatore della repubblica nel collegio Alto Tevere-Alto Chiascio-Assisiate nelle elezioni del 1994 ottiene il 53,8 % dei suffragi nel collegio elettorale. È stato membro della 1ª Commissione permanente (Affari Costituzionali) dal 31 maggio 1994 all'8 maggio 1996 Il suo incarico sarà di breve durata in quanto l’anno dopo, caduto il Governo Berlusconi I, furono indette nuove elezioni nel 1996.

Dopo lo scioglimento del PSI è stato dirigente regionale del Movimento dei Laburisti ed ha successivamente aderito ai Democratici di Sinistra diventandone segretario comunale a Gualdo Tadino e capogruppo consiliare nella stessa città dal 2004 al 2009[2].

NoteModifica

  1. ^ I SINDACI DI GUALDO TADINO: Carlo Gubbini e il nuovo corso socialista, su www.ilserrasanta.it. URL consultato il 22 marzo 2018.
  2. ^ È morto Carlo Gubbini. Il cordoglio del presidente Bracco e del mondo politico umbro [collegamento interrotto], in PerugiaNews.it, 22 luglio 2009. URL consultato il 22 luglio 2009.

Collegamenti esterniModifica