Apri il menu principale

Carlo Romussi

avvocato, giornalista e politico italiano
Carlo Romussi
Carlo Romussi.jpg

Deputato del Regno d'Italia
Legislature XII, XIII
Sito istituzionale

Dati generali
Partito politico Radicale
Titolo di studio Laurea in Giurisprudenza
Professione Avvocato, Giornalista

Carlo Romussi (Milano, 10 dicembre 1847Milano, 2 marzo 1913) è stato un avvocato, giornalista e politico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Studioso della storia milanese, su cui scrisse alcune opere, collaborò stabilmente come capo cronista al quotidiano Il Secolo, fino a diventarne direttore dal 1896 al 1909.

Nel 1898 fu arrestato durante i tumulti del 6-9 maggio con l'accusa di reato d'opinione. Venne rimesso in libertà dopo un anno, il 3 giugno 1899, grazie all'indulto[1][2].

Esponente del riformismo milanese, accettò di presentarsi alle elezioni nel collegio elettorale che era stato di Felice Cavallotti, Corte Olona (PV)[3]. Fu eletto Deputato del Regno d'Italia nel 1904; rimase alla Camera fino alla morte.

OpereModifica

  • Milano ne' suoi monumenti, Sonzogno, 1875;
  • Il libro delle società operaje, Sonzogno, 1880;
  • I grandi italiani. Carlo Cattaneo, Sonzogno, 1884;
  • Il Duomo di Milano, Hoepli, 1902;
  • Storia d'Italia narrata al popolo, Sonzogno, 1910;
  • Manualetto del cittadino italiano, Sonzogno, 1910;
  • Milano che sfugge, Aliprandi 1913.

Romussi inoltre scrisse la prefazione de La nuova Eloisa, di Jean-Jacques Rousseau, Milano, Sonzogno 1885[4].

NoteModifica

  1. ^ Cronologia di Milano dal 1891 al 1900, su storiadimilano.it. URL consultato il 20 dicembre 2015.
  2. ^ I giorni del lavoro-Cronologia, su sites.google.com. URL consultato il 20 dicembre 2015.
  3. ^ Maria Assunta De Nicola, Mario Borsa. Biografia di un giornalista, 2012, p. 36.
  4. ^ Un esemplare del libro è disponibile presso la Biblioteca Nazionale Braidense di Milano.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN73015740 · ISNI (EN0000 0000 7977 6733 · SBN IT\ICCU\RAVV\056776 · LCCN (ENn90658217 · GND (DE136206190 · BAV ADV11091516 · WorldCat Identities (ENn90-658217