Apri il menu principale

Carpobrotus

genere di pianta della famiglia Aizoaceae

DescrizioneModifica

Comprende piante succulente perenni che formano cespugli prostrato-ascendenti molto ramificati, fra i più grandi tra le Aizoaceae. L'abbondante fioritura produce grandi fiori gialli, viola e bianchi; ed i frutti sono eduli.

Distribuzione e habitatModifica

Il genere è diffuso principalmente nelle zone desertiche del Sudafrica, ma è presente anche con 1 specie in Sudamerica, 1 in Nord America (California e Oregon[2]) e 4 in Australia[3].
Alcune specie (Carpobrotus acinaciformis, detto fico degli ottentotti, e Carpobrotus edulis) sono state introdotte e si sono naturalizzate nelle aree costiere mediterranee.

TassonomiaModifica

Il genere comprende le seguenti specie:[4]

Carpobrotus, così come altri generi di Aizoaceae (tra cui Corophytum, Aptenia, Erepsia, Disphyma, Dorotheanthus, Drosanthemum, Delosperma, Lampranthus) era compreso nel genere Mesembryanthemum, che raggruppava circa un migliaio di specie.[senza fonte]

ColtivazioneModifica

Le specie del genere Carpobrotus sono adatte alla coltivazione in giardini rocciosi. Prediligono terreni sabbiosi, drenati e poco fertili; nonché richiedono una posizione molto soleggiata. Sono adatte anche alla coltivazione in vaso.

PropagazioneModifica

La propagazione avviene per seme e per talea. Quest'ultima è più diffusa, vista la facilità di attecchimento della pianta.

Galleria d'immaginiModifica

NoteModifica

  1. ^ Fico degli Ottentotti (Carpobrotus sp. pl.) [collegamento interrotto], su 89.31.74.75. URL consultato il 5 maggio 2012.
  2. ^ USDA Plant Profile Carpobrotus
  3. ^ Carpobrotus en Nouvelle-Galles du Sud
  4. ^ (EN) Carpobrotus, su The Plant List. URL consultato il 9 aprile 2019.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Botanica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di botanica