Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Caseoides
Immagine di Caseoides sanangelensis mancante
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Synapsida
Ordine Pelycosauria*
Sottordine Caseasauria
Famiglia Caseidae
Genere Caseoides
Specie C. sanangelensis
Nomenclatura binomiale
Caseoides sanangelensis
Olson e Beerbower, 1953

Il caseoide (Caseoides sanangelensis) è un tetrapode estinto, appartenente ai pelicosauri. Visse alla fine del Permiano inferiore (Kunguriano, circa 275 milioni di anni fa) e i suoi resti fossili sono stati ritrovati in Nordamerica.

DescrizioneModifica

Questo animale, come tutti i suoi stretti parenti (i caseidi), doveva possedere un piccolo cranio armato di denti a piolo, un grande corpo largo e piatto e zampe estremamente possenti. Caseoides, in particolare, assomigliava a Casea, di taglia minore. Al contrario di quest'ultimo, tuttavia, la lunghezza di Caseoides poteva raggiungere i 3 metri, e il peso doveva aggirarsi tra i 150 e i 200 chilogrammi. Lo sviluppo delle massicce e forti zampe di Caseoides è stato visto come il culmine della linea evolutiva rappresentata da Casea.

ClassificazioneModifica

Caseoides sanangelensis venne descritto per la prima volta nel 1953, sulla base di fossili ritrovati nella formazione San Angelo in Texas. I fossili vennero attribuiti ai caseidi, un gruppo di pelicosauri erbivori dalle caratteristiche arcaiche; si suppone che Caseoides rappresentasse una linea evolutiva relativamente basale di questo clade; sembra che i suoi parenti più primitivi, come Casea, ridussero le loro dimensioni nel corso del Roadiano. La formazione di San Angelo ha restituito i resti di numerosi altri caseidi: i giganteschi Angelosaurus e Cotylorhynchus e lo snello Caseopsis. Secondo Reisz (1986), Caseoides è troppo poco conosciuto per stabilire con certezza le relazioni evolutive con gli altri caseidi.

BibliografiaModifica

  • E. C. Olson and J. R. Beerbower. 1953. The San Angelo Formation, Permian of Texas, and its Vertebrates. Journal of Geology 61(5):389-423
  • E. C. Olson. 1962. Late Permian terrestrial vertebrates, U.S.A. and U.S.S.R. Transactions of the American Philosophical Society, New Series 52(2):1-224
  • Reisz, R.R. 1986. Pelycosauria. In: P. Wellnhofer (ed.), Handbuch der Paläoherpetologie 17A. 102 pp. Gustav Fischer Verlag, Stuttgart.