Caterina I di Russia

imperatrice di Russia, prima come moglie di Pietro I e poi regnante per suo diritto (1864-1727)

Caterina I (russo: Екатерина I Алексеевна, tr. Ekaterina I Alekseevna Mikhailova; IPA: jɪkətʲɪ'rinə 'pʲervajə əlʲɪ'ksʲɛjɪvnə, nata Marta Elena Samuilovna Skowrońska (Jēkabpils, 15 aprile 1684[5]San Pietroburgo, 17 maggio 1727[2]) è stata la seconda moglie di Pietro I di Russia, Imperatrice di Russia dal 1725 fino alla sua morte.

Caterina I di Russia
Imperatrice e autocrate di tutte le Russie
Stemma
Stemma
In carica8 febbraio[1] 1725 -
17 maggio[2] 1727
PredecessorePietro I
SuccessorePietro II
Imperatrice consorte di tutte le Russie
In carica2 novembre[3] 1721 -
8 febbraio[1] 1725
Incoronazione18 maggio[4] 1724
(incoronata come co-regnante)
PredecessoreSe stessa come zarina consorte
SuccessoreSofia di Anhalt-Zerbst
Zarina consorte di tutte le Russie
In carica9 febbraio 1712 -
2 novembre[3] 1721
PredecessoreEvdokija Fëdorovna Lopuchina
SuccessoreSe stessa come imperatrice consorte
Nome completoMarta Elena Samuilovna Skavronskaja (alla nascita)
Caterina Alekseevna Mikhailova (dopo la conversione)
NascitaJēkabpils, 15 aprile 1684[5][6]
MorteSan Pietroburgo, 17 maggio 1727 (43 anni)[2]
Luogo di sepolturaCattedrale dei Santi Pietro e Paolo
Casa realeRomanov per matrimonio
PadreSamuil Skavronski
MadreElisabeth Moritz
ConsorteJohann Kruse
Pietro I di Russia
Figlida Pietro I
Anna Petrovna Romanova
Elisabetta I di Russia
Altri dieci
ReligioneCattolicesimo o Luteranesimo per nascita
Ortodossia russa per conversione
Firma

Biografia modifica

Nacque a Jēkabpils (Jacobstadt) in Lettonia. Il suo nome di nascita era Marta Elena Skowrońska ed era figlia di Samuelis Skowroński, un contadino lituano, che morì di peste con la sua moglie Elisabeth. A 17 anni andò in sposa a un dragone trombettista svedese di nome Johann Kruse o Johann Rabe e trovò lavoro, come domestica, presso il pastore Ernst Glück a Alūksne (Marienburg); nel 1702 questi fu arruolato nell'esercito per combattere nel conflitto in corso contro la Russia e se ne persero le tracce. Poco dopo, Alūksne cadde in mano ai russi, Marta fu catturata e costretta a lavorare nella lavanderia del reggimento che la teneva prigioniera.

In seguito fu mandata al servizio del principe Aleksandr Menšikov, grande amico di Pietro I e ne divenne in breve tempo l'amante.[7] Nel 1703, durante una visita a Menšikov, Pietro I incontrò Marta e poco dopo la prese come sua amante. Nel 1705 Marta si convertì alla fede ortodossa ed assunse il nome di Caterina Alekseevna Mikhailova (Ekaterina Alekseevna Mikhailova)[8]. Nel febbraio 1712 divenne ufficialmente moglie di Pietro I al quale diede ben dodici figli, ma dei quali solo due figlie (Anna e Elisabetta) superarono l'infanzia.

Nel 1724 Pietro la incoronò zarina e la associò al governo della Russia. Pietro morì nel 1725 senza aver nominato un successore e i reggimenti della guardia imperiale decisero di proclamare la stessa Caterina Imperatrice regnante di Russia. In realtà il potere si trovava nelle mani del principe Menšikov, antico amante di Caterina, e del Supremo consiglio privato.

Matrimonio e vita familiare modifica

Caterina e Pietro si sposarono in segreto tra il 23 ottobre e il 1º dicembre 1707 a San Pietroburgo.[9] Ebbero dodici figli, di cui solo due figlie raggiunsero l'età adulta, Elisabetta (nata nel 1709) e Anna (nata nel 1708). Pietro trasferì la capitale della Russia a San Pietroburgo nel 1712. Mentre la città era in costruzione (1703-1712) lo zar viveva con Caterina in una capanna di legno di tre stanze, dove crebbero i loro bambini e curarono un giardino come una coppia normale. Un gran numero di lettere dimostrano il forte affetto tra Caterina e Pietro. Caterina era la sola in grado di calmare Pietro nelle sue collere frequenti e nelle sue crisi epilettiche.

Caterina seguì Pietro nella guerra russo-turca del 1711. Circondato da uno schiacciante numero di truppe turche, Caterina suggerì a Pietro di utilizzare i suoi gioielli e quelli delle altre donne per corrompere il gran visir ottomano Baltacı Mehmed Pascià a dare loro un rifugio.

Il 9 febbraio 1712 Pietro e Caterina si sposarono nuovamente (questa volta ufficialmente) nella cattedrale di Sant'Isacco di San Pietroburgo.

Discendenza modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Figli di Pietro I di Russia.

Caterina e Pietro ebbero dodici figli:

  • Pietro Petrovic (inverno 1704-1707)
  • Paolo Petrovic (ottobre 1705-1707)
  • Caterina Petrovna (7 febbraio 1707-7 agosto 1708)
  • Granduchessa Anna Petrovna (27 gennaio 1708-15 maggio 1728)
  • Elisabetta I (29 dicembre 1709-5 gennaio 1762)
  • Granduchessa Maria Natalia Petrovna (20 marzo 1713-17 maggio 1715)
  • Granduchessa Margherita Petrovna (19 settembre 1714-7 giugno 1715)
  • Granduca Pietro Petrovic (9 novembre 1715-6 maggio 1719)
  • Granduca Paolo Petrovic (13 gennaio 1717-14 gennaio 1717)
  • Granduchessa Natalia Petrovna (31 agosto 1718-15 marzo 1725)
  • Granduca Pietro Petrovic (7 ottobre 1723-7 ottobre 1723)
  • Granduca Paolo Petrovic (1724-1724)

Caterina I nel cinema modifica

Anno Film Attore Note
1910 Pëtr Velikij E. Trubeckaja
1922 Peter der Große Dagny Servaes
1937 Pietro il grande (Pëtr pervyj I) Alla Tarasova
1938 Pëtr pervyj II
1986 Pietro il Grande (Peter the Great) Hanna Schygulla Miniserie televisiva
Pietro il Grande (parte prima) (Peter the Great) Versione cinematografica della miniserie
Pietro il Grande (parte seconda) (Peter the Great)
1996 Carevič Aleksej Natal'ja Egorova
2000-2011 Tajny dvorcovych perevorotov Serie televisiva
2011 Pëtr Pervyj. Zaveščanie Irina Rozanova Miniserie televisiva

Onorificenze modifica

Note modifica

  1. ^ a b Secondo il calendario gregoriano. Secondo il calendario giuliano la data è il 28 gennaio.
  2. ^ a b c Secondo il calendario gregoriano. Secondo il calendario giuliano la data di morte è il 6 maggio.
  3. ^ a b Secondo il calendario gregoriano. Secondo il calendario giuliano la data è il 22 ottobre.
  4. ^ Secondo il calendario gregoriano. Secondo il calendario giuliano la data è il 7 maggio.
  5. ^ a b Secondo il calendario gregoriano. Secondo il calendario giuliano la data di nascita è il 5 aprile.
  6. ^ Encyclopedia Britannica
  7. ^ Caterina I di Russia: da Sguattera a Imperatrice, su vanillamagazine.it. URL consultato il 24 maggio 2022.
  8. ^ Per il nome assunto dopo la conversione alla fede ortodossa, Marta scelse Ekaterina Alekseevna Mikhailova perché suo padrino era il principe Aleksej Petrovič e perché Pietro usava il nome di Pietro Mikhailov (Petr Mikhajlov) quando voleva mantenere l'anonimato.
  9. ^ Hughes 2004, p. 136.

Altri progetti modifica

Collegamenti esterni modifica

Controllo di autoritàVIAF (EN48180588 · ISNI (EN0000 0000 5490 5287 · CERL cnp01009831 · LCCN (ENn84231190 · GND (DE11872116X · BNF (FRcb133338657 (data) · J9U (ENHE987007280762805171 · NDL (ENJA00900495 · WorldCat Identities (ENlccn-n84231190