Apri il menu principale

Caterina de' Pazzi

Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando Caterina de' Pazzi, vedi Maria Maddalena de' Pazzi.

Caterina de' Pazzi (1463Firenze, 23 agosto 1490) è stata una religiosa e beata italiana.

Stemma dei Pazzi

BiografiaModifica

Fu la figlia naturale del banchiere fiorentino Jacopo de' Pazzi,[1] uno dei responsabili della Congiura dei Pazzi. Divenne discepola del presbitero Stefano da Bagnone, anch'egli coinvolto nella medesima congiura. Rimasta orfana del padre nel 1478, vestì l'abito monacale francescano nel convento di Monticelli presso Firenze dove rimase fino alla morte. Qui trovò Filippa de' Medici, badessa del monastero,[2] che divenne sua maestra e alla quale, morendo nel 1488, chiese la grazia per la salute di tutti i parenti. Visse consumata dalle penitenze e dalle privazioni fino alla morte nel 1490. Papa Benedetto XIV confermò il titolo di beata.[3][4]

NoteModifica

  1. ^ Brocchi, p. 300.
  2. ^ Brocchi, p. 302.
  3. ^ Pompeo Litta, Famiglie celebri d'Italia. Pazzi di Firenze, Torino, 1851.
  4. ^ Per l'arte (Parma giovine).

BibliografiaModifica