Cathleen Schine

scrittrice statunitense

Cathleen Schine (Westport, 1953) è una scrittrice statunitense.

Cathleen Schine

BiografiaModifica

Nata nel 1953 a Westport, Connecticut[1], vive e lavora a Los Angeles[2].

Dopo gli studi di storia medievale compiuti all'Università di Chicago[3], ha esordito nella narrativa nel 1983 con Il letto di Alice, su una giovane donna costretta a rimanere sdraiata un anno intero a causa di una misterioso dolore agli arti inferiori[4].

Dopo altri due romanzi, L'ossessione di Brenda nel '90 e Le disavventure di Margaret nel '93, ha raggiunto notorietà internazionale due anni dopo con la commedia romantica[5] La lettera d'amore trasposta in pellicola cinematografica nel 1999[6].

Autrice, al 2020, di 12 romanzi tutti tradotti in italiano, suoi articoli son apparsi in Vogue, Village Voice e The New Yorker[7].

OpereModifica

RomanziModifica

  • Il letto di Alice (Alice in Bed, 1983), Milano, Mondadori, 1999 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 88-04-46195-0.
  • L'ossessione di Brenda (To the Birdhouse, 1990), Milano, Mondadori, 2000 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 88-04-46185-3.
  • Le disavventure di Margaret (Rameau's Niece, 1993), Milano, Adelphi, 1998 traduzione di Anna Maria Biavasco e Valentina Guani ISBN 88-459-1387-2.
  • La lettera d'amore (The Love Letter, 1995), Milano, Adelphi, 1996 traduzione di Domenico Scarpa ISBN 88-459-1251-5.
  • L'evoluzione di Jane (The Evolution of Jane), Milano, Mondadori, 1998 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-45781-7.
  • Sono come lei (She Is Me, 2003), Milano, Mondadori, 2003 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 88-04-52339-5.
  • Miss S. (The dead and the naked, 2007), Milano, Mondadori, 2011 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-61135-6.
  • I newyorkesi (The New Yorkers, 2007), Milano, Mondadori, 2013 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-63397-6.
  • Tutto da capo (The Three Weissmanns of Westport, 2010), Milano, Mondadori, 2011 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-60597-3.
  • Che ragazza! (Fin & Lady), Milano, Mondadori, 2013 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-63159-0.
  • Le cose cambiano (They May Not Mean to, but They Do), Milano, Mondadori, 2016 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-66506-9.
  • Io sono l'altra (The Grammarians, 2019), Milano, Mondadori, 2020 traduzione di Stefano Bortolussi ISBN 978-88-04-72191-8.

SaggiModifica

  • Dog trouble (2005)

Adattamenti cinematograficiModifica

Premi e riconoscimentiModifica

  • Ferro-Grumley Prize for LGBTQ Fiction: 2017 vincitrice con Le cose cambiano

NoteModifica

  1. ^ Antonio Monda, Tutto su una madre, su d.repubblica.it, 5 settembre 2016. URL consultato il 16 gennaio 2020.
  2. ^ Introduzione all'autrice, su wuz.it. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  3. ^ Scheda della scrittrice, su bookbrowse.com. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  4. ^ Caroline Seebohm, Humor in the Hospital, su movies2.nytimes.com, 5 giugno 1983. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  5. ^ Carol Shields, His Kisses Taste Like Bubble Gum, su movies2.nytimes.com, 28 maggio 1995. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  6. ^ Scheda del film, su cinematografo.it. URL consultato il 18 gennaio 2020.
  7. ^ Cenni biografici, su zam.it. URL consultato il 18 gennaio 2020.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN73995580 · ISNI (EN0000 0001 0915 9534 · Europeana agent/base/87391 · LCCN (ENn83042962 · GND (DE120306360 · BNF (FRcb132042740 (data) · BNE (ESXX1178669 (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n83042962