Apri il menu principale
Cattedrale di Ognissanti
Catedral Metropolitana Todos los Santos
Catedral Metropolitana Todos los Santos.jpg
StatoArgentina Argentina
ProvinciaSanta Fe
LocalitàSanta Fe
Religionecattolica
TitolareOgnissanti
DiocesiArcidiocesi di Santa Fe
FondatoreJuan de Garay
ArchitettoCarlo Zucchi
Stile architettonicoNeoclassico
Inizio costruzione1651
Completamento1947
Sito webSito ufficiale

Coordinate: 31°39′23.58″S 60°42′38.34″W / 31.65655°S 60.71065°W-31.65655; -60.71065

La cattedrale di Ognissanti (in spagnolo: Catedral Metropolitana Todos los Santos) è la chiesa principale dell'arcidiocesi e della città di Santa Fe, in Argentina. Nel 1942 fu proclamata monumento nazionale.

Indice

Cenni storici e descrizioneModifica

Con la fondazione della vecchia città di Santa Fe, situata presso l'odierna Cayastá, voluta da Juan de Garay, fu decretata anche la realizzazione di una Chiesa Matrice dedicata ad Ognissanti.

Nel 1651, una volta terminato il trasferimento della città presso la sede attuale, fu completata anche la nuova Chiesa Matrice, costruita sulla piazza principale del nuovo insediamento[1]. Nel 1833 furono realizzati alcuni rifacimenti, come la facciata progettata dell'architetto italiano Carlo Zucchi, che conferirono all'edificio gran parte dell'aspetto attuale[2]. Con l'istituzione della diocesi di Santa Fe il 15 febbraio 1897 e la chiesa ricevette il titolo di Cattedrale Provvisoria. Nel 1934, con l'elevazione della diocesi di Santa Fe al rango di arcidiocesi la cattedrale ottenne il titolo di Cattedrale Metropolitana. Gli interni, suddivisi in tre navate, furono realizzati nel 1947.

La facciata presenta un aspetto neoclassico, con tre a arcate a tutto sesto che introducono i tre ingressi principali. La facciata è coronata da due torri campanarie. L'interno della cattedrale è suddiviso in tre navate separate da una serie di pilastri. Da segnalare nel battistero una Vera Croce d'epoca coloniale che fu all'origine del toponimo della città[3].

NoteModifica

  1. ^ Historia, su pquiatodoslossantos.com.ar. URL consultato il 27 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 27 febbraio 2015).
  2. ^ Catedral Metropolitana
  3. ^ Ibidem

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn90664086 · WorldCat Identities (ENn90-664086