Champagne (provincia)

provincia storica della Francia
Blasone della Champagne

La Champagne (nome francese, AFI: /ʃɑ̃.paɲ/), in italiano Sciampagna[1] (/ʃamˈpaɲɲa/[2]), dal latino Campania (anticamente confusa con l'omonima regione italiana), è una provincia storica della Francia (originariamente una contea), occupante la maggior parte dell'ex regione amministrativa dalla Champagne-Ardenne, oggi parte del Grande Est.

Famosa per la produzione del vino omonimo, comprende cinque dipartimenti: Aisne, Aube, Alta Marna, Marna, e Senna e Marna. Le città di Troyes (capitale), Reims ed Épernay sono i principali centri commerciali.

StoriaModifica

Nel Medioevo la provincia era un polo commerciale noto in tutta Europa per le numerose fiere che vi si svolgevano.

Divenuta contea al principio del XII secolo, la Champagne fu riunita alla Corona di Francia grazie al matrimonio fra Jeanne de Champagne e Filippo di Francia, re dal 1285 col nome di Filippo IV.

La provincia riguadagnò la propria autonomia alla morte del sovrano nel 1314, ma Luigi X la riunì definitivamente alla Corona.

 
La Champagne; carta delle antiche province francesi

Costituiva la généralité di Châlons-en-Champagne, creata nel 1542, comprendendo l'Argonne, il Bassigny, la Brie champenoise, il Perthois, il Rhemois, il Senonais e il Vallage.

La Champagne fu teatro di alcune fra le più grandi battaglie della storia della Francia:

NoteModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Champagne, in Treccani.it – Enciclopedie on line, Istituto dell'Enciclopedia Italiana.

Controllo di autoritàVIAF (EN240700445 · LCCN (ENn81005153 · GND (DE4009728-6 · BNF (FRcb11936039z (data) · WorldCat Identities (ENlccn-n81005153
  Portale Francia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Francia