Apri il menu principale

Chiesa del Sacro Cuore (Ancona)

edificio religioso di Ancona
Chiesa del Sacro Cuore
Chiesa del Sacro Cuore (Ancona) 01.jpg
La Chiesa con la facciata e il campanile
StatoItalia Italia
RegioneMarche Marche
LocalitàAncona-Stemma.png Ancona
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
Arcidiocesi Ancona-Osimo

Coordinate: 43°37′01″N 13°31′34″E / 43.616944°N 13.526111°E43.616944; 13.526111

La chiesa del Sacro Cuore è una chiesa cattolica di Ancona.

StoriaModifica

È stata eretta intorno al 1920 su disegno dell'architetto Lorenzo Basso, in previsione dell'espansione dell'abitato nella zona pianeggiante della città che si estendeva oltre la cinta muraria costruita in seguito all'allargamento dell'area urbana nel 1810 circa. È oggi la parrocchia del quartiere Adriatico.

Il tempio in origine era di forma basilicale, a tre navate, ispirato ad un revival gotico limitato però alla sua espressione formale; recentemente è stato ampliato realizzando un transetto che ha alterato gli originari rapporti interni e variato la primitiva planimetria.

In questo edificio, officiato dai Padri Servi di Maria, sono stati trasportati i superstiti arredi recuperati dalla Chiesa di San Pietro dopo la sua distruzione bellica, in quanto anche questa chiesa era officiata dal clero dello stesso Ordine.

Rimasta praticamente indenne sia durante il periodo bellico 1943-1944, sia durante quello sismico del 1972, la chiesa divenne in entrambe le circostanze il punto di riferimento della vita religiosa cittadina. A causa dei danni subiti per il terremoto, il Duomo fu dichiarato inagibile e quindi interdetto al culto. Le reliquie di San Ciriaco e l'immagine della Madonna miracolosa del Duomo vi furono traslate e vi rimasero sino alla ripresa di funzionalità della Cattedrale nell'autunno del 1977.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica