Apri il menu principale
Chiesa della Madonna del Monte
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàSavona
ReligioneCattolica
TitolareMaria
Diocesi Savona-Noli
Inizio costruzioneXVII secolo

Coordinate: 44°17′39.38″N 8°26′15.62″E / 44.294272°N 8.437672°E44.294272; 8.437672

La chiesa della Madonna del Monte è un edificio religioso ubicato su una collina alle spalle del casello autostradale di Savona-Vado. Ecclesiasticamente dipende dalla parrocchia di Zinola. L'immobile religioso è di proprietà della Confraternita di S. Ambrogio di Legino.

Indice

Geografia fisicaModifica

Il santuario è situato sulla strada che collega Zinola con il Colle di Cadibona, punto di demarcazione tra Alpi e Appennini, passaggio obbligato per il valico e l'accesso alle aree padano-piemontesi. La via era quindi ampiamente transitata fino alla costruzione dell'autostrada Torino-Savona.

CaratteristicheModifica

La chiesa non ha dimensioni ragguardevoli e presenta una navata unica con facciata rivolta a nord e ricoperta di ardesia. Nella nicchia centrale dell'altare maggiore una Madonna col Bambino in marmo, del XVII secolo. Nel corso degli anni è divenuta il santuario degli sportivi, e data la sua posizione, da qui si può dominare con la vista sia la città di Savona che la rada di Vado Ligure.

 
Panorama su Savona

Lapide in memoria dei piloti del Canadair cadutoModifica

All'esterno della chiesa, sul lato rivolto verso la collina sovrastante Quiliano, è posta una lapide su una pietra da cava, a perenne ricordo della tragedia aerea del 27 gennaio 1989, quel giorno cadde un Canadair della protezione civile mentre stava svolgendo servizio antincendio nella zona sovrastante la raffineria Sarpom.

Per il denso fumo provocato dalla combustione, i lanci effettuati dai piloti rasentavano le linee dell'alta tensione, che partivano dalla centrale Enel, ora Tirreno Power di Vado Ligure: disgraziatamente durante un lancio l'aereo scontrò un cavo, provocando la caduta rovinosa a terra del velivolo. In quell'incidente persero la vita solamente i due piloti Claudio Garibaldi e Rosario Pierro, che si sacrificarono per evitare di colpire le case sottostanti e l'autostrada A6 per Torino.

Da allora nella chiesa di N.S. del Monte ogni anno a fine gennaio o inizio febbraio si celebra una messa in loro suffragio. [1]

Voci correlateModifica