Apri il menu principale

Chiesa di Nostra Signora Assunta (Castelbianco)

edificio religioso di Castelbianco
Chiesa di Nostra Signora Assunta
Castelbianco-chiesa assunta.jpg
StatoItalia Italia
RegioneLiguria
LocalitàVeravo (Castelbianco)
ReligioneCristiana cattolica di rito romano
TitolareNostra Signora Assunta
Diocesi Albenga-Imperia
Consacrazione1689
Stile architettonicobarocco
Inizio costruzione1689

Coordinate: 44°06′45.54″N 8°04′19.27″E / 44.11265°N 8.072019°E44.11265; 8.072019

La chiesa di Nostra Signora Assunta è un luogo di culto cattolico situato nella frazione-capoluogo di Veravo, in via Vittorio Veneto, nel comune di Castelbianco in provincia di Savona. La chiesa è sede della parrocchia omonima della diocesi di Albenga-Imperia.

Cenni storici e descrizioneModifica

L'edificio religioso fu costruito dalla popolazione locale nel corso del 1689[1], nella zona ad ovest dell'abitato di Veravo, su un crinale collinare su cui si domina il fondovalle. È presumibile che nei pressi dell'odierna chiesa già insistesse un precedente luogo di culto in stile romanico[1] su cui, nel XVII secolo[1], si edificò una nuova struttura in stile barocco che, nel 1792[1], subì una successiva ristrutturazione.

Nel 1728[1] divenne sede di arcipretura.

La facciata esterna, semplice, presenta sopra l'unico portale una nicchia e, posizionata più in alto, una finestra e altre due piccole aperture murate ai lati di forma rettangolare[1].

L'interno della chiesa si presenta[1] ad unica aula con la presenza, oltre all'altare maggiore, quest'ultimo impreziosito da una balaustra marmorea bianca, di altri sei altari laterali intitolati alla Madonna del Rosario, alla Madonna Assunta, alle Anime Purganti, a sant'Antonio da Padova e all'Angelo custode. Ai lati del maggiore sono state affrescate le raffigurazioni degli apostoli[1] e sono collocate le statue della Beata Vergine Maria, di San Giuseppe e di Santa Caterina Vergine e Martire; quest'ultima, del 1880, inizialmente conservata all'interno dell'omonimo oratorio del paese[1].

Tra gli oggetti legati al culto religioso si conservano due calici[1] - uno in argento e l'altro con rifiniture in argento e con piede d'ottone - e una reliquia del velo della Vergine Maria[1] che nell'annuale festività patronale viene baciata e venerata dai fedeli.

L'organo della chiesa è stato realizzato nel corso del XIX secolo dalla ditta F.lli Grinda di Nizza che, nel 1804[1], lo costruì per la cattedrale di San Michele Arcangelo di Albenga[1]. Sul finire dell'Ottocento, dopo un restauro conservativo effettuato dalla ditta Agati-Tronci di Pistoia[1], lasciò l'originaria collocazione albenganese in favore della parrocchiale di Veravo[1].

NoteModifica

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o Fonte dal sito istituzionale del Comune di Castelbianco-Le chiese, su comune.castelbianco.sv.it. URL consultato il 27 febbraio 2014 (archiviato dall'url originale il 5 marzo 2014).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica