Apri il menu principale

Chiesa di San Giovanni Battista Decollato

edificio religioso di Monferrante

StoriaModifica

Le notizie storiche sulla chiesa sono decisamente scarse, ma una delle principali testimonianze sulla fondazione, che ne attesta l'esistenza insieme alla chiesa di San Pietro e Santa Lucia, è contenuta nelle Rationes decimarum Italiae degli anni 1324-25, in cui è attestato che le chiese appartengono alla giurisdizione del monastero si Santa Maria in Basilica di Villa Santa Maria. La struttura, come si presenta oggi, è frutto di ripetuti lavori operati nel corso dei secoli. Un intervento alla facciata risale al 1827, come testimoniato da un'incisione presenta sul paramento.

DescrizioneModifica

Il prospetto è molto semplice, con paramento in pietra e copertura a capanna. Il portale è sovrastato da un timpano spezzato, che reca al centro l'incisione di una piccola lapide con una croce. I muri laterali, a differenza della facciata, sono costituiti in pietra, ordinata in modo irregolare. Il campanile, che fiancheggia la chiesa, è diviso in tre livelli da cornici, anch'esso con muratura in pietra a vista.

L'interno è decorato da maestosi stucchi e intonaci barocchi, con un susseguirsi di paraste e capitelli corinzi dorati. La volta, a botte, è separata dal resto della navata da un'aggettante cornice. Ad unire la navata con il transtetto vi è una cupola, impostata su pennacchi, che recano gli affreschi dei quattro evangelisti.

Il presbiterio, dove è sito l'altare maggiore, è rialzato su gradini e chiuso da una balaustra marmorea. L'altare è centrato da due colonne che sostengono un timpano, sovrastato da un fastigio a stucco di putti e cartigli. Nel transtetto vi sono inoltre due altari minori, di fattura molto più semplice.

Galleria d'immaginiModifica

BibliografiaModifica