Apri il menu principale

Storia e descrizioneModifica

Il toponimo, correlato con la dedicazione a San Martino di Tours protettore dei viandanti, potrebbe sottintendere un legame con il pellegrinaggio, dato che palmieri erano detti coloro che tornavano dalla Terra Santa, perché portavano un ramo d'olivo benedetto.

La sua storia è stata legata, fin dal 988, a quella della Badia a Settimo.

L'edificio è preceduto da un ampio portico cinquecentesco, che gira anche sul fianco sinistro; l'impianto, a navata unica e privo di transetto, è il risultato di due ampliamenti del XIII e del XV secolo.

L'interno conserva la veste tardo barocca ricevuta nel 1777-79. Sull'altare di sinistra, la famosa tavola della Madonna col Bambino in trono fra angeli attribuita al cosiddetto Maestro di San Martino alla Palma (XIV secolo).

Nel 1836 Antonio Ducci costruì un organo a canne per la pieve di San Martino.[1]

Priori di San Martino alla PalmaModifica

XIX secolo:

  • Lorenzo Viliani ( 1856- ?),
  • Pietro Campolmi ( 1868 - 1876),
  • Angiolo Bertini (1876- 1888),
  • Francesco del Riccio (1888- 1893),
  • sede vacante dal 1893 al 1927.

XX secolo:

  • Luigi Cipriani (1927-1928),
  • Romano Rastelli (1930- 1954),

.....

  • Gastone Quattrini (1º ottobre 1960- 22 marzo 2002).

XXI secolo:

  • Lelio Guidotti (amministratore generale dal 10 aprile 2002),
  • Brunetto Fioravanti (amministratore generale dal 15 ottobre 2006),
  • Simone Pifizzi (amministratore generale dal 14 settembre 2007)

NoteModifica

  1. ^ F. Baggiani, p. 47.

BibliografiaModifica

  • Franco Baggiani, Regesto di notizie organarie tratte dalla gazzetta toscana (1766-1865), Pisa, Pacini, 1987, ISBN non esistente.
  • Cristina Acidini, I dintorni di Firenze, collana "I Luoghi della Fede", Milano, Mondadori, 2000, ISBN 88-04-46793-2.
  • AA. VV., Toscana, Milano, Touring Club Italiano, 2001, ISBN 88-365-1932-6.
  • Mila Guidi, Riccardo Borgoli (a cura di), Un borgo della periferia fiorentina, introduzione di Alfonso Mirto, 2006, Centrolibro Scandicci ( FI ), ISBN 88-86794-12-6.
  • Riccardo Borgoli, Dalla monarchia alla Repubblica, Scandicci dal 1914 al 1944, Centrolibro Scandicci (FI), 2004 ISBN 88-86794-10-X
  • Luisella Consumi, Il popolo al comune, il governo municipale di Scandicci negli anni della ricostruzione (1944-1960), prefazione di Mario G. Rossi, Centrolibro Scandicci (FI), 2003. ISBN 88-86794-08-8
  • Paolo Fabbri, Scandicci verso il duemila dall'espansione edilizia a oggi, Centrolibro Scandicci (FI), 2011 ISBN 978-88-86794-16-9

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica