Chorus Venezia

L'Associazione Chorus delle Chiese Veneziane, spesso abbreviata in Chorus, è un'organizzazione con il fine la conservazione delle chiese di Venezia e del Patriarcato. Al momento vi fanno parte sedici chiese veneziane.

Chiesa di Santa Maria Formosa

ProgettoModifica

L'associazione Chorus è stata fondata nel giugno 1997, istituita da un atto pubblico come associazione senza scopo di lucro. All'inizio i membri erano i sacerdoti delle tredici chiese fondatrici. L'associazione fu iscritta nel Registro delle Associazioni del Comune di Venezia nell'agosto 1997 mentre nel dicembre 1999 la Regione Veneto lo riconobbe come entità legale ai sensi del Codice Civile[1].

Nel 2000 anche la Fondazione Cassa di Risparmio di Venezia entrò nell'associazione Chorus insieme a numerose personalità laiche. Al momento i membri sono diciannove[1].

 
Chiesa dei Frari - Pala dell'Assunta del Tiziano

Chorus riunisce una rete di 16 chiese di Venezia (vedi elenco sotto) che ospitano più di mille opere d'arte. Il concetto prevalente è quello di "museo di area" ed è gestito di modo che le più avanzate tecniche di restaurazione siano utilizzate attraverso la rete.[1]

MembriModifica

Le 18 chiese membri dell'Associazione Chorus sono[2].

TurismoModifica

Per autofinanziarsi Chorus fornisce pacchetti per visitare più chiese pubblicando anche delle guide[3].

NoteModifica

  1. ^ a b c The Project, Chorus Association. URL consultato il 15 Dec 2009.
  2. ^ Churches, Chorus Association. URL consultato il 21 February 2017.
  3. ^ James Harvey McGregor, Venice from the ground up, Cambridge, Mass., Belknap Press of Harvard University Press, 2006, p. 26, ISBN 0-674-02333-1.

Collegamenti esterniModifica