Apri il menu principale
Claudio Bisogniero (a destra) parla con il ministro alla difesa statunitense Robert Gates.

Claudio Bisogniero (Roma, 2 luglio 1954) è un diplomatico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Ambasciatore, dopo aver conseguito il diploma presso il Collegio Navale "Francesco Morosini" di Venezia, laureato in scienze politiche all'Università di Roma - La Sapienza, inizia la carriera diplomatica nel 1978. Ha ricoperto incarichi di rilievo nelle Ambasciate italiane in Cina, negli Stati Uniti d'America, e nelle Rappresentanze italiane presso la NATO e presso l'Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU). È stato posto fuori ruolo per prestare servizio presso il Segretariato Generale della Presidenza della Repubblica, Ufficio del Consigliere Diplomatico del Presidente della repubblica (1988 - 1989).

Dal 2008 è membro della Fondazione Italia USA.

Dal 2002 al 2005 è stato vice Direttore Generale per gli Affari Politici Multilaterali del Ministero degli Affari Esteri gestendo le questioni ONU, NATO, G8, del disarmo e dei diritti umani, e dal 2005 al 2007 Direttore Generale con competenza sull'America.

Il 31 dicembre 2007 diviene Segretario Generale Delegato (vice segretario della NATO a Bruxelles, succedendo ad Alessandro Minuto Rizzo, divenendo quindi il numero due dell'Alleanza Atlantica dopo il Segretario Generale Anders Fogh Rasmussen, incarico mantenuto fino al gennaio 2012 quando è stato sostituito dall'ambasciatore statunitense Alexander Vershbow.

Il 2 gennaio 2008 è stato nominato Ambasciatore di grado.

Dal 6 febbraio 2012 è stato l'ambasciatore italiano presso gli Stati Uniti, a Washington, mandato che ha concluso nel 2016.

Dal 2016 al 2019 è stato il rappresentante permanente italiano presso la NATO a Bruxelles.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN305424485 · WorldCat Identities (EN305424485