Clorato di sodio

composto chimico

Il clorato di sodio è il sale di sodio dell'acido clorico.

Clorato di sodio
Sodium chlorate.jpg
Natriumchlorat.png
Nome IUPAC
triossoclorato (V) di sodio
Caratteristiche generali
Formula bruta o molecolareNaClO3
Massa molecolare (u)106,44 g/mol
Aspettosolido incolore o bianco
Numero CAS7775-09-9
Numero EINECS231-887-4
PubChem516902
SMILES
O=Cl(=O)[O-].[Na+]
Proprietà chimico-fisiche
Densità (g/cm3, in c.s.)2,49 (15 °C)
Solubilità in acqua1010 g/l (20 °C)
Temperatura di fusione255 °C (528 K) (decomposizione)
Temperatura di ebollizione300 °C (573 K) (decomposizione)
Indicazioni di sicurezza
Simboli di rischio chimico
irritante comburente pericoloso per l'ambiente
pericolo
Frasi H271 - 302 - 411
Consigli P210 - 221 - 273 [1]

A temperatura ambiente si presenta come un solido incolore o bianco inodore. È un composto nocivo.

Cristallizza in due tipi di cristalli chirali enantiometrici fra loro.

SintesiModifica

Può essere sintetizzato facendo reagire del gas cloro con dell'idrossido di sodio ad alte temperature.

 

o far sintetizzare dalla elettrolisi una soluzione calda di cloruro di sodio in un serbatoio di elettrodo misto:[senza fonte]

 

UsiModifica

È un forte agente ossidante, viene impiegato negli esplosivi a base di clorato. Simile al clorato di potassio ma meno energico. Se riscaldato alla temperatura di 528 K si decompone in cloruro di sodio (NaCl) e in ossigeno allo stato gassoso.

È utilizzato come diserbante per erbe infestanti su piazzali, massicciate ferroviarie ecc. Viene applicato sul terreno diluito in acqua, alla dose di 20-80 grammi per metro quadrato.

PotenzialitàModifica

In sintesi chimica asimmetrica si può impiegare un enantiomero del clorato di potassio per catalizzare la formazione di prodotto enantiomericamente puro, così come dimostrato da diversi esperimenti[2].

NoteModifica

  1. ^ scheda del clorato di sodio su IFA-GESTIS Archiviato il 16 ottobre 2019 in Internet Archive.
  2. ^ K. Soai et Al., Angew. Chemie, Int. Ed., 2000, 39, 1510

Altri progettiModifica

  Portale Chimica: il portale della scienza della composizione, delle proprietà e delle trasformazioni della materia