Colloredo di Prato

frazione del comune italiano di Pasian di Prato
Colloredo di Prato
frazione
Colloredo di Prato – Veduta
Veduta del paese con il Monte Canin sullo sfondo
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneFriuli-Venezia-Giulia-Stemma.svg Friuli-Venezia Giulia
ProvinciaProvincia di Udine-Stemma.svg Udine
ComunePasian di Prato-Stemma.png Pasian di Prato
Territorio
Coordinate46°03′04″N 13°08′36″E / 46.051111°N 13.143333°E46.051111; 13.143333 (Colloredo di Prato)Coordinate: 46°03′04″N 13°08′36″E / 46.051111°N 13.143333°E46.051111; 13.143333 (Colloredo di Prato)
Altitudine95 m s.l.m.
Abitanti1 266 (31.12.2015)
Altre informazioni
Cod. postale33037
Prefisso0432
Fuso orarioUTC+1
Nome abitanticolloredesi
PatronoSanti Nicolò e Giorgio
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Colloredo di Prato
Colloredo di Prato

Colloredo di Prato (Colorêt di Prât in friulano[1]) è una frazione del comune di Pasian di Prato nella pianura friulana, dista una decina di chilometri da Udine e conta 1.283 abitanti.

StoriaModifica

Il toponimo Colloredo appare su alcuni documenti fin dal XII secolo, ma a causa della sua omonimia con altri centri friulani (es. Colloredo di Monte Albano) non c'è la sicurezza che tali citazioni riguardino questa frazione. La derivazione del suo nome da corylus (in latino medievale nocciolo) sembrerebbe indicare un'origine antica.

La menzione completa del nome appare per la prima volta in un atto del 1350, come Coloreto de Prato.

Durante il dominio patriarcale, fu una villa alle sue dirette dipendenze e governato da funzionari civili, mentre l'amministrazione ordinaria spettava alla "vicinia" o assemblea dei capifamiglia.

Dopo l'arrivo dei veneziani, a partire dal 1420 Colloredo fu compresa fra le dipendenze dirette del luogotenente veneto, che concedeva, dietro pagamento, i relativi privilegi fondiari a varie famiglie nobili e facoltosi commercianti.

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

Architetture religioseModifica

  • Chiesa parrocchiale dei Santi Nicolò e Giorgio, di data incerta (si hanno notizie di sacerdoti che officiavano nel paese a partire dalla metà del XIV secolo), ampliata nel Seicento e Settecento. All'interno si conservano il battistero, l'altare maggiore, il tabernacolo ed il presbiterio.
  • Chiesetta della Madonna dei Roveri, tipica chiesa campestre, eretta nella forma attuale nel 1660 e restaurato nel 1960; della precedente costruzione, esistente nel tardo XV secolo, rimane solo il presbiterio. All'interno, sull'altare seicentesco, vi era (fino al 1988) una pregevole "Madonna col Bambino" scultura in legno di mano di Domenico da Tolmezzo (1490 circa), rivestita con tessuti di seta.
  • Chiesetta dei Santi Cosma e Damiano, quattrocentesca con qualche rimaneggiamento posteriore, che si trova attigua all'abitato. Per la chiesa era stata realizzata una serie di statue di legno, opera dello scultore Giovanni Martini da Tolmezzo della fine del XV secolo, ora altrove. Conserva inoltre un rilievo in legno con l'"Eterno Padre", opera di intagliatori sloveni della seconda metà del XV secolo.

Attività culturaliModifica

  • Pro Loco, fondata nel 1996 si occupa dell'organizzazione di varie manifestazioni durante l'anno come la sfilata di Carnevale, la biciclettata del 25 aprile, la sardellata oltre alla rassegna cinematografico-teatrale estiva.
  • Filarmonica Colloredo di Prato, fondata nel 1896 e annoverata fra le più conosciute in regione, organizza annualmente la manifestazione estiva 'Tradizioni & Musica' e vari Masterclass, che coinvolgono insegnanti di livello internazionale e allievi da tutto il nord-est.
  • Dal dicembre 2013 il paese di Colloredo viene insignito dall'amministrazione comunale[2] del titolo di "Paese della musica", a riconoscere le numerose associazioni e formazioni aventi finalità musicali presenti nel paese che coinvolgono gran parte della popolazione.

NoteModifica

  1. ^ Toponomastica: denominazioni ufficiali in lingua friulana Archiviato il 27 settembre 2013 in Internet Archive..
  2. ^ Attribuzione alla frazione di Colloredo di Prato della definizione di "Paese della Musica", su pasian.it. URL consultato il 10 ottobre 2014 (archiviato dall'url originale il 18 ottobre 2014).

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN133843084 · LCCN (ENn93077714 · BNF (FRcb122620533 (data)

Instagram:@colloredo_photo Instagram meme:@colloredo_meme