Comes Hispaniae

comandante di truppe di comitatensi della diocesi di Spagna nell'Impero Romano d'Occidente

Il Comes Hispaniae era il comandante di truppe di comitatensi della diocesi di Spagna,[1] e facenti parte dell'armata imperiale del Numerus intra Hispanias. Suoi diretti superiori erano al tempo della Notitia dignitatum (nel 400 circa), sia il magister peditum praesentalis per le unità di fanteria,[2] sia il magister equitum praesentalis per quelle di cavalleria.[2][3]

Comes Hispaniae

La diocesi della Spagna romana al tempo della Notitia dignitatum.
Descrizione generale
Attivafine IV secolo - V secolo
NazioneTardo impero romano
ServizioEsercito romano
TipoUfficiale generale dell'esercito romano
Ruolocomandante militare della Spagna romana
Dimensione1
Guarnigione/QGSpagna romana
PatronoMarte dio della guerra
Cristo
Battaglie/guerreInvasioni barbariche
Parte di
Diocesi di Spagna
Reparti dipendenti
Truppe di comitatensi
Comandanti
Comandante per la fanteriamagister peditum praesentalis
Comandante per la cavalleriamagister equitum praesentalis
Voci su unità militari presenti su Wikipedia

Elenco unità modifica

Era a capo di … unità totali, come risulta dalla Notitia dignitatum:[2][3]

Al Comes Hispaniae erano inoltre sottoposte le altre unità/ufficiali della diocesi: Praefectus legionis VII geminae, a Legio; Tribunus cohortis II Flaviae Pacatianae, Paetaonio; Tribunus cohortis II Gallicae, ad cohortem Gallicam; Tribunus cohortis Lucensis, Luco; Tribunus cohortis Celtiberae, Brigantiae, ora Iuliobriga; Tribunus cohortis I Gallicae, Veleia.[4]

Note modifica

  1. ^ Not.Dign., Occ., I.
  2. ^ a b c d e Not.Dign., Occ., VII.
  3. ^ a b c d Not.Dign., Occ., V.
  4. ^ Not.Dign., Occ., XLII.

Bibliografia modifica

Fonti primarie modifica

Fonti storiografiche moderne modifica

  • J.Rodríguez González, Historia de las legiones Romanas, Madrid, 2003.
  • A.K.Goldsworthy, Storia completa dellesercito romano, Modena 2007. ISBN 978-88-7940-306-1
  • Y.Le Bohec, Armi e guerrieri di Roma antica. Da Diocleziano alla caduta dell'impero, Roma 2008. ISBN 978-88-430-4677-5

Voci correlate modifica