Concerto per organo

Un concerto per organo e orchestra, o semplicemente concerto per organo, è un concerto in cui lo strumento solista è l'organo accompagnato dall'orchestra o, più raramente, da un più piccolo ensemble di strumenti. In quest'ultimo caso, con l'accompagnamento per esempio di un'orchestra d'archi, si tratta di musica da camera.

La forma si sviluppò agli inizi del XVIII secolo quando compositori come Antonio Vivaldi, Georg Friedrich Händel e Johann Sebastian Bach scrissero dei concerti per organo e piccola orchestra e con parti solistiche che raramente richiedevano la pedaliera dell'organo. Esistono anche opere del Classicismo e del Romanticismo, ma anche del XX e XXI secolo tra i quali il concerto di Francis Poulenc entrato in repertorio ed eseguito abbastanza frequentemente. Nella forma di concerto per organo non sono di solito comprese quelle opere orchestrali che richiedono un organo utilizzato come una sezione orchestrale in più, esempi dei quali includono la terza sinfonia di Camille Saint-Saëns, l'opera di Gustav Holst, I pianeti o quella di Richard Strauss, Così parlò Zarathustra.

Concerti per organoModifica

Antonio Vivaldi (1678-1741)Modifica

  • re minore per violino, organo e archi, RV 541
  • fa maggiore per violino, organo e archi, RV 542 (allegro, lento, allegro)
  • do maggiore per violino, violoncello, organo e archi, RV 554a
  • fa maggiore per 2 violini, 2 organi e doppia orchestra, RV 584 (incompleto)
  • do minore per violino, organo e archi, R V766
  • fa maggiore per violino, organo e archi, RV 767
  • do maggiore per violino, organo e archi, RV 774 (incompleto)
  • fa maggiore per violino, organo e archi, RV 775 (incompleto)
  • do maggiore per 2 organi e archi, RV 793 (incompleto)

Georg Friedrich Händel (1685-1759)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Concerti per organo e orchestra op. 4 e Concerti per organo e orchestra op. 7.

Handel compose concerti per organo come interludi per i suoi oratori, suonando egli stesso le parti dell'organo mentre dirigeva l'orchestra. Alcuni sono arrangiamenti di sue opere precedenti, o di altri compositori. Esistono molte alternative, quindi è difficile numerare precisamente i suoi concerti per organo, ma è generalmente accettato che ne abbia scritto sedici:

  1. HWV 289 - Op. 4 n.. 1 in sol minore: larghetto, allegro, adagio, andante
  2. HWV 290 - Op. 4 n. 2 in si bemolle maggiore: tempo ordinario, allegro, adagio, allegro ma non troppo
  3. HWV 291 - Op. 4 n. 3 in sol minore: adagio, allegro, adagio, allegro
  4. HWV 292 - Op. 4 n. 4 in fa maggiore: allegro, andante, adagio, allegro
  5. HWV 293 - Op. 4 n. 5 in fa maggiore: larghetto, allegro, alla siciliana, presto
  6. HWV 294 - Op. 4 n. 6 in si bemolle maggiore: andante, allegro, larghetto, allegro moderato
  7. HWV 306 - Op. 7 n. 1 in si bemolle maggiore: andante, allegro, largo, adagio, allegro
  8. HWV 307 - Op. 7 n. 2 in la maggiore: overture, tempo ordinario, tempo ordinario II, allegro
  9. HWV 308 - Op. 7 n. 3 in si bemolle maggiore: allegro, fuga, spiritoso, minuets 1 & 2
  10. HWV 309 - Op. 7 n. 4 in re minore: adagio, allegro, adagio, allegro
  11. HWV 310 - Op. 7 n. 5 in sol minore: allegro ma non troppo, adagio, andante, minuet, gavotte
  12. HWV 311 - Op. 7 n. 6 in si bemolle maggiore: pomposo, adagio, tempo ordinario
  13. HWV 295a - fa maggiore (n. 13): largo, allegro, larghetto, allegro
    HWV 295b - seconda versione: larghetto, allegro, larghetto, allegro
  14. HWV 296a - la maggiore (n. 14): largo e staccato, organo ad libitum: fuga – allegro, andante, grave, allegro
    HWV 296b - seconda versione, Pasticcio Konzert: andante, adagio, grave, andante allegro, a tempo ordinario
  15. HWV 304 - re minore (n. 15): andante, organo ad libitum: adagio – fuga, allegro
  16. HWV 305a - fa maggiore (n. 16): concerto, allegro, andante, andante allegro
    HWV 305b - seconda versione: overture, allegro, andante, andante allegro

Concerti per organo arrangiamenti da Concerti Grossi, Op.6:

  1. HWV 297 - re minore, da HWV 328: overture, air, allegro, allegro, allegro moderato
  2. HWV 298 - sol maggiore, da HWV 319: a tempo giusto, allegro, adagio, allegro, allegro
  3. HWV 299 - re maggiore, da HWV 323: larghetto e staccato, allegro, presto, largo, allegro, minuet un poco larghetto
  4. HWV 300 - sol minore, da HWV 324: largo e affettuoso, a tempo giusto, musette larghetto, allegro, allegro

Johann Sebastian Bach (1685-1750)Modifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Concerti trascritti per tastiera da Johann Sebastian Bach.

Bach non compose opere denominate chiaramente "concerto per organo" (ad esempio, per organo e gruppo orchestrale), ma diversi movimenti di cantate contengono ampie parti per organo solista. Un esempio è la Wir müssen durch viel Trübsal BWV 146, il cui primo e secondo movimento sono degli adattamenti del concerto BWV 1052.[1] La Geist und Seele wird verwirret BWV 35 contiene due sinfonie strumentali con organo solista, la prima delle quali ricorda il concerto BWV 1059[2] (una registrazione di una ricostruzione di quest'opera come un concerto d'organo è stata realizzata da Ton Koopman.[3]

L'ammirazione che Bach aveva per Vivaldi e lo stile italiano portò a diverse trascrizioni di pezzi strumentali per organo solista, senza orchestra:

BWV Tonalità Fonte Movimenti
BWV 592 sol maggiore da Giovanni Ernesto di Sassonia-Weimar
trascrizione di un concerto per violino, archi e continuo
allegro, grave (mi minore), presto
BWV 593 la minore da Antonio Vivaldi
basato su op. 3 n. 8 per 2 violini e basso continuo (RV 522)
allegro (o Tempo Giusto), adagio (re minore) senza pedale a due claviere, allegro
BWV 594 do maggiore da Antonio Vivaldi
basato su op. 7 n. 5 per violino e basso continuo (RV 208)
allegro, adagio (la minore), recitativo, allegro - cadenza - allegro
BWV 595 do maggiore da Giovanni Ernesto di Sassonia-Weimar Utilizzato il solo primo movimento.
BWV 596 re minore da Vivaldi
basato su op. 3 n. 11 - RV 565
allegro - grave - fuga, largo e spiccato, finale allegro
BWV 597 mi bemolle maggiore compositore ignoto [senza indicazione di tempo] - Gigue

Michel Corrette (1709-1793)Modifica

L'organista-compositore francese Michel Corrette scrisse sei concerti.

  • Concerto n. 1 in sol maggiore: allegro, aria I, aria II, allegro
  • Concerto n. 2 in la maggiore: allegro, adagio, allegro
  • Concerto n. 3 in re maggiore: adagio, aria, andante, adagio, allegro
  • Concerto n. 4 in do maggiore: allegro, aria, allegro
  • Concerto n. 5 in fa maggiore: allegro, aria, allegro
  • Concerto n. 6 in re minore: allegro, andante, presto

Thomas Arne (1710-1778)Modifica

Il compositore inglese Thomas Arne compose sei concerti.

  • Concerto n. 1 in do maggiore: largo ma con spirito, andante, allegro, minuetto
  • Concerto n. 2 in sol maggiore: allegro, lento, moderato, allegro, con spirito
  • Concerto n. 3 in la maggiore: con spirito, con spirito, minuetto, moderato
  • Concerto n. 4 in si bemolle maggiore: con spirito, minuetto, giga moderato
  • Concerto n. 5 in sol minore: largo, allegro con spirito, adagio, vivace
  • Concerto n. 6 in si bemolle maggiore: allegro, moderato, ad libitum, allegro, minuetto

Carl Philipp Emanuel Bach (1714-1788)Modifica

Il compositore tedesco Carl Philipp Emanuel Bach compose quattro concerti.

  • Concerto per organo e orchestra n. 4 in si bemolle maggiore: con spirito, minuetto, giga
  • Concerto per organo e orchestra n. 5 in sol minore: largo, allegro con spirito, adagio, vivace
  • Concerto per organo e orchestra n. 6 in si bemolle maggiore: allegro moderato, minuetto - variationi
  • Concerto per organo, archi e basso continuo in G major: allegro di molto, largo, presto

Antonio Soler (1729-1783)Modifica

Il compositore spagnolo Antonio Soler scrisse sei concerti per due organi (senza altri strumenti):

  • Concerto n. 1 in do maggiore: andante, minué
  • Concerto n. 2 in la minore: andante-allegro, tempo di minué
  • Concerto n. 3 in sol: andantino, minué
  • Concerto n. 4 in fa: afectuoso, andante non largo, minué
  • Concerto n. 5 in la: cantabile, minué
  • Concerto n. 6 in re: allegro-andante-allegro-andante, minué

Wolfgang Amadeus Mozart (1756-1791)Modifica

Diciassette sonate da chiesa, in otto delle quali l'organo ha una parte di solista obbligato:

  • No. 7 K. 224 (241a) in fa maggiore (1776)
  • No. 8 K. 225 (241b) in la maggiore (1776)
  • No. 10 K. 244 in fa maggiore (aprile 1776)
  • No. 11 K. 245 in re maggiore (aprile 1776)
  • No. 12 K. 263 in do maggiore (dicembre 1776)
  • No. 15 K. 328 (317c) in do maggiore (1779)
  • No. 16 K. 329 (317a) in do maggiore (marzo 1779)
  • No. 17 K. 336 (336d) in do maggiore (1780)

Alexandre Guilmant (1837-1911)Modifica

Félix-Alexandre Guilmant Alexandre Guilmant,[4] scrisse due delle sue sonate per organo in due versioni[5], una come sinfonia per organo e orchestra:

  • Sonata n. 1 in re minore / Sinfonia n. 1 in re minore per Organo e Orchestra: Introduction et Allegro / Pastorale (Andante quasi allegretto) / Final (Allegro assai)
  • Sonata n. 8 in la minore / Sinfonia n. 2 in la maggiore per Organo e Orchestra: Introduction et Allegro risoluto / Adagio con affetto / Scherzo: Allegro vivace / Andante sostenuto / Intermède et Allegro con brio

Josef Gabriel Rheinberger (1839-1901)Modifica

  • Concerto per organo n. 1 in fa maggiore[6]
  • Concerto per organo n. 2 in sol minore[7]

Marco Enrico Bossi (1861-1925)Modifica

  • Concerto per organo, op. 100, in due versioni differenti per strumentazione dell'orchestra e tonalità:
    • 1ª versione in si bemolle minore per organo e grande orchestra
    • 2ª versione (la più comune) in la minore per organo, quattro corni, timpani e orchestra d'archi
  • Konzertstück in do minore op. 130 per Organo e Orchestra
  • Fantasia Sinfonica Op.147 per organo e orchestra

XX e XXI secoloModifica

  • Joseph Jongen (1873-1953): Symphonie Concertante per organo e orchestra op. 81 (1926)
  • Marcel Dupré (1886-1971): Concerto in mi minore Op. 31 (1931)
  • Hans Gál (1890-1987): Concertino per organo e orchestra d'archi Op. 55 (1954)
  • Paul Hindemith (1895-1963):
    • Kammermusik n. 7, concerto per organo e orchestra di fiati, Op. 46 n. 2 (1927)
    • Concerto per organo e orchestra (1963)
  • Howard Hanson (1896-1981): Concerto per organo (1923)
  • Francis Poulenc (1899-1963): Concerto per organo in sol minore (1938)
  • Jón Leifs (1899-1968): Concerto per organo op.7 (1930)
  • Flor Peeters (1903-1986): Concerto per organo e orchestra, op.52
  • Normand Lockwood (1906-2002): Concerto per organo e ottoni
  • Jean Langlais (1907-1991):
    • Concerto n. 1 per organ o clavicembalo e orchestra (1949)
    • Concerto n. 2 per organo e orchestra d'archi (1961)
    • Concerto n. 3 Réaction per organo, orchestra d'archi e timpani (1971)
  • Samuel Barber (1910-1981):
    • Toccata Festiva, per organo e orchestra Op. 36
  • Sir Malcolm Arnold (1921 - 2006)
    • Concerto per organo, trombe (3), timpani e archi
  • Boris Tchaikovsky (1925-1996): Six Etudes for organ and string orchestra (1976)
  • Arthur Butterworth (1923-2014): Concerto per organo, orchestra d'archi e percussioni, Op. 33 (1973)
  • Charles Chaynes (1925): Concerto per organo, archi, timpani e percussioni su Spiritual Canticle of St. John of the Cross (1973)
  • Jean Guillou (1930):
    • Invention for organ and orchestra (concerto n. 1) Op. 7
    • Concerto Héroïque for organ and orchestra (concerto n. 2) Op. 10
    • Concerto No. 3, for organ and string orchestra Op. 14
    • Concerto No. 4, for organ and orchestra Op. 31
    • Concerto No. 5, Roi Arthur for organ and string quintet Op. 35
    • Concerto 2000 for organ and orchestra Op. 62
    • Concerto n. 6 for organ and orchestra (triple woodwind, 4 horns, 2 trumpets, 2 trombones, tuba, percussion, strings) Op. 68
    • Concerto n. 7 for organ and orchestra Op. 70
  • Thierry Escaich (1965):
    • Concerto for organ and orchestra (Concerto n. 1, 1995)
    • Concerto for organ, string orchestra percussions (Concerto n. 2, 2006)
  • Daniel E Gawthrop (1949): Concerto for Organ and Orchestra (prima esecuzione 2004)
  • Stephen Paulus (1949-2014):
    • Concerto for Organ, Chorus and Orchestra
    • Concerto for Organ, Strings and Percussion (1992)
    • Grand Concerto for Organ and Orchestra (2004)
    • Double Concerto for Piano and Organ with Strings and Percussion (c. 2010)
  • Michael Gandolfi (1956): Ascending Light for organ and orchestra (2015)
  • Leonid Karev (1969): Mots Interrompus for Organ and Orchestra (2007)
  • Eugenio Maria Fagiani (1972): Concerto for Organ and string orchestra Op. 98 (2009)
  • Frederik Magle (1977): Concerto for organ and orchestra "The Infinite Second" (1994)
  • Enrico Melozzi (1977): Sinfonia Concertante for Organ, String Orchestra and Timpani (2007).
  • Valentin Villard (1985): Concerto for Organ and string orchestra Op. 46 (2009)
  • Nico Muhly (1981): Register (2017)

NoteModifica

  1. ^ Da classical.net
  2. ^ Da classical.net
  3. ^ Da bach-cantatas.com
  4. ^ Da guimant.nl, su guilmant.nl. URL consultato il 1º agosto 2015 (archiviato dall'url originale il 24 luglio 2011).
  5. ^ Da guilmant.nl Archiviato il 24 luglio 2011 in Internet Archive.
  6. ^ Carus-Verlag
  7. ^ Carus-Verlag

BibliografiaModifica

  • Bouquet-Boyer, Marie-Thérèse, Vivaldi et le concerto, Paris, Éditions des Presses Universitaires de France, coll. «Que sais-je ?», 1985.
  • Orgues Nouvelles no 5, été 2009, Lyon, juin 2009. Dossier concertos orgue et orchestre.
  • Richard H. Satorius, Bibliography of Concertos for Organ and Orchestra, Evanston (IL), The Instrumentalist Co., 1961.
  • Pipedreams Selected Repertoire for Organ and Orchestra par Michale Barone (2008).
Controllo di autoritàThesaurus BNCF 67252 · LCCN (ENsh85030175 · BNF (FRcb12315764j (data)
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica